Le pagelle di Inter-Lecce. Super Falcone non basta, buoni gli ingressi di Rafia e Kaba

L’assenza di Lautaro e Dimarco non è stata sufficiente a fermare la corsa inarrestabile della squadra di Simone Inzaghi. Inter-Lecce finisce 2-0.

Non è contro la corazzata Inter che il Lecce doveva e poteva racimolare punti-salvezza…e infatti i giallorossi non sono riusciti nell’impresa. Le pagelle dei salentini mettono in evidenza poche insufficienze perché il team di D’Aversa è stato sempre ordinato sul rettangolo verde di gioco (leggi la cronaca del match).

L’assenza di Lautaro e Dimarco non è stata sufficiente a fermare la corsa inarrestabile della squadra di Simone Inzaghi (+ 4 sulla Juventus corsara a Frosinone); 15 calci d’angolo sono la testimonianza di due livelli diversi tra le compagini in campo anche se i giallorossi per lunghi tratti hanno gestito la partita e in qualche momento addirittura messo alle corde i neroazzurri (parte centrale della ripresa). Spiace l’ammonizione di Pongracic che salterà il prossimo match e il rosso a Banda all’ 84′. Per il resto il Lecce è stato sempre sul pezzo, paradossalmente ingenuo negli episodi delle marcature interiste: il tedesco Bisseck al 43′ salta imperiosamente (ma non viene ostacolato da nessuno), Barella nella ripresa al 73′ segna quasi a porta vuota ma il tacco di Arnautovic passa tra le maglie dei difensori salentini.

Falcone è incolpevole sui gol subiti e fa anche tre/quattro miracoli. Bene gli ingressi di Rafia e Kaba nella ripresa, Piccoli è sembrato un po’ fuori fuoco. Strefezza ci ha provato, Banda pure ma il Lecce non è sembrato troppo convinto.

Le pagelle

Falcone: 7,5
Gendrey: 6
dall’ 86′ Sansone: s.v.
Baschirotto: 6
Pongracic: 6
Gallo: 6,5
Gonzalez: 5,5
dal 46′ Kaba: 6,5
Ramadani: 6
Oudin: 6
dall’ 86′ Venuti: s.v.
Strefezza: 6,5
dal 64′ Rafia: 6,5
Piccoli: 5,5
dal 73′ Krstovic: s.v.
Banda: 6,5



In questo articolo: