#Potereaigiovani porta tanto sport, ma non solo: l’iniziativa di New Basket Lecce per i ragazzi salentini

Giunta alla sua terza edizione l’iniziativa dell’Associazione dilettantistica guarda al benessere psicofisico dei ragazzi. Tanto sport, ma anche tanto altro.

La lotta alla povertà educativa che passa attraverso lo sport. È questo uno degli obiettivi del progetto #Potereaigiovani in fase di realizzazione dall’Associazione Dilettantistica New Basket ’99 Lecce che porta nella sua terza edizione molte attività e tanta attenzione ai giovani. Un progetto a cui è stato riconosciuto anche un contributo dalla Regione Puglia per il “sostegno alla qualificazione e innovazione del sistema associativo sportivo a livello regionale”, in applicazione della Legge Regionale n. 33/2006.

L’iniziativa arriva alla sua terza edizione, dopo l’appuntamento culminato nell’estate 2018 e nasce per far fronte alle esigenze dei tanti giovani che oggi sono in una situazione difficile, in questo lo sport può essere la soluzione alla povertà, prima che economica, educativa, due facce della stessa medaglia. Per superare queste barriere che rappresentano un ostacolo per i ragazzi, la pratica sportiva e tutte le attività collaterali possono essere la giusta risposta.

Grazie alla collaborazione di volontari, atleti, allenatori, istruttori e nuclei familiari della provincia di Lecce New Basket è riuscita, già con le precedenti edizioni, ad attirare l’attenzione oltre che dei giovani residenti, anche dei “vicini” di Caprarica, Castri di Lecce, Lizzanello, fino a Calimera.

Le attività

Non solo sport ma anche tanto altro. Questa è una iniziativa di lunga durata, partita nell’ottobre 2018 che vedrà il suo culmine con un camp estivo della durata di due settimane. Saranno 8 ore al giorno durante le quali i ragazzi saranno i protagonisti di tutte le attività. A fare da anello di congiunzione sarà la pallacanestro, insieme a tutte le altre iniziative che hanno come obiettivo il miglioramento psicofisico dei giovani atleti.

Insieme al playground che prevede attività sportive giornaliere, ci sarà da tenersi impegnati. Il “food social sport” sarà un momento di ritrovo per tutti i giovani che lontano dal campo di allenamento possono fare conoscenza e familiarizzare davanti ad una buona tavola.

Le azioni già realizzate durante la stagione sportiva, quali i tornei giovanili a tenore europeo con finalità di integrazione multirazziale e multiculturale, come Varese (Giovani Leggende – http://www.6sport.eu/giovani-leggende-varese-2019/) e Vienna (Euro – basketball Wien – http://www.basketball-wien.at/), fanno da cornice alle azioni in svolgimento in Cavallino, presso la tensostruttura dedicata, in questa fase è in start up il Summer basket, un evento realizzato e dedicato agli atleti che, conclusa l’attività scolare, vorranno continuare a divertirsi e socializzare. Il tutto e per tutto l’anno “circondato” dal Saturday basket, iniziativa destinata a coloro i quali svolgono orari ridotti a scuola.

L’intensive camp, in luglio, sarà la più che degna conclusione di un intenso periodo di sport, divertimento e comunicativi messaggi tesi all’educazione, alla fratellanza ed all’integrazione, in una sola parola, anzi, come si usa dire tra i giovani, in un solo hashtag “potereaigiovani”.



In questo articolo: