Roselli, ‘Tre punti meritati’. Lerda, ‘Bravi i miei ragazzi’. I commenti del post gara

Con la vittoria di ieri sera i giallorossi danno continuità alla prestazione di Salerno e rafforzano la candidatura per la promozione diretta al torneo cadetto. Al termine della gara parlano gli allenatori delle due compagini, Della Rocca ed il goleador Sacilotto

C’è soddisfazione al termine della partita giocata ieri dai giallorossi. E come potrebbe essere altrimenti? Con i tre punti conquistati per prima cosa si è data si è data una spallata ai 120 minuti disastrosi disputati contro il Matera in Coppa Italia e che hanno sancito l’eliminazione ai calci di rigore dalla competizione ma, soprattutto, con il bottino pieno si è data continuità alla vittoria conseguita a Salerno che ha confermato il buon momento di forma e che, se proseguisse, potrebbe regalare al termine del campionato la promozione diretta tra i cadetti.
 
“Il mio esordio qui a Lecce non è stata dei migliori – ha affermato l’allenatore dei calabresi Roselli, ieri alla prima partita sulla panchina del Cosenza. I Giallorossi sono molto forti e oggi i miei ragazzi hanno messo il 110%. La strada è quella giusta forse un punticino lo avremmo meritato. Gli uomini di Lerda ci hanno concesso una sola palla goal. Il risultato positivo ci avrebbe dato carica, ma le cose difficili verranno nelle altre partite. Forse il Lecce ha giocato un po’ alto e ci ha consesso ripartenze, ma ha ottenuto i tre punti con merito. I ragazzi hanno seguito tutte le mie indicazioni, ma i risultati del mio lavoro, penso, si vedranno tra un paio di mesi”.
 
È stata poi la volta dell’attaccante brindisino Luigi Della  Rocca: “Abbiamo ottenuto una vittoria importante che dà ancor più valore a quella di venerdì di Salerno. Siamo stati in grado di disputare  una bella gara abbiamo avuto diverse occasioni da goal. Nel primo tempo, forse, non siamo riusciti a  trovato la profondità, poi, siamo stati bravi ad avere pazienza e costanza e a portare a casa i tre punti”.
 
Tocca poi al tecnico Franco Lerda analizzare l’iter dell’incontro: “Ci siamo trovati di fronte una squadra che ha preparato la gara pensando a non subire goal, la partita l'avevamo organizzata pensando alle insidie. Sui cross loro erano ben messi, ma queste sono gare insidiose più di quella di Salerno e per questo faccio i complimenti ai miei ragazzi, abbiamo avuto pazienza e abbiamo speso molto. Siamo stati in grado di concedere pochissimo. È vero che c'è stata qualche ripartenza, ma lo avevamo previsto. Abbiamo meritato di vincere, ai punti non c'è stata storia. Ritengo che non esistano squadre di bassa classifica; la classifica è qualcosa di teorico infatti basta vedere la prestazione di Messina dove abbiamo subito tre goal. Il Cosenza, poi, aveva pareggiato a Salerno e vinto a Matera: era una compagine pericolosissima”.
 
A parlare, infine, è stato il goleador di giornata, il brasiliano Luis Sacilotto alla seconda marcatura consecutiva: “Sono contentissimo per il goal, ma soprattutto per i tre punti. Abbiamo avuto tante occasioni, anche soffrendo le loro marcature. Ripeto, siamo stati in grado di soffrire e adesso godiamoci questo momento. Per quel che riguarda il mio goal  stiamo provando diverse soluzioni in allenamento poi un po’ conosco le giocate di Miccoli e quando ho visto che ha preso palla mi sono subito posizionato nel punto da cui ho segnato”. 



In questo articolo: