​Lecce, oggi la ripresa: da valutare le condizioni di Mancosu. In settimana serve silenzio. Scatta l’idea bus per lo stadio

Riprenderanno questo pomeriggio gli allenamenti del Lecce: dopo la sconfitta contro il Francavilla, le attenzioni sono ora puntate sul prossimo impegno contro il Catania. Torromino e Drudi saranno squalificati, mentre Mancosu deve smaltire un acciacco muscolare.



Appuntamento alle ore 15.30 presso la ‘Cittadella dello Sport’ di Martignano: il Lecce riprenderà questo pomeriggio gli allenamenti in vista del match di domenica prossima contro il Catania. Scottati ancora dalla sconfitta rimediata nel derby contro la Virtus Francavilla, i giallorossi sono chiamati a rimettersi subito in carreggiata, dopo aver perso la testa della classifica, distante ora una lunghezza.
 
Per la sfida contro gli etnei non saranno disponibili Giuseppe Torromino (che verrà squalificato dal Giudice Sportivo dopo il cartellino rosso rimediato in terra brindisina), Mirko Drudi (che sconterà il secondo e ultimo stop per motivi disciplinari) e probabilmente anche Marco Mancosu.
 
Il centrocampista sardo nella sfida di domenica scorsa ha dovuto abbandonare anzitempo il campo a causa di un fastidio muscolare che sta tenendo in apprensione tifosi e staff: si teme uno stop forzato non indifferente. Le sue condizioni, ad ogni modo, saranno valutate solo oggi: al termine della seduta della ripresa si avranno notizie più certe.
 
Non sarà certamente una settimana come le altre per la truppa di mister Pasquale Padalino che, reduce da una sconfitta, deve tenere saldi i nervi e rimettersi subito in marcia. Lepore e soci hanno già dimostrato di saper come reagire a un KO, rialzando immediatamente la china riconquistando subito il primato. È successo dopo la sconfitta interna contro il Matera e dopo quella rimediata a Caserta.  Dopo ogni mancata vittoria, puntuali, sono tornate le polemiche e le critiche, più o meno costruttive: a Francavilla il Lecce doveva vincere, non lo ha fatto per sue proprie colpe, ma ora gettare benzina sul fuoco è inutile, forse anche dannoso.
 
Servirebbe quindi silenzio. La società ha già dimostrato in passato di essere molto vicina alla rosa e al tecnico, superfluo ribadirlo; i calciatori dovrebbero solo pensare al prossimo impegno senza alcuna sirena esterna, e i tifosi dovrebbero adesso placare gli animi dopo i primi commenti a caldo. Mancano una decina di gare al termine del campionato: serve un ambiente sereno e compatto.
 
Da questa mattina via alla vendita dei biglietti, ma intanto L’US Lecce con Busforfun lancia l’iniziativa Famiglie allo stadio, per raggiungere il Via del Mare in maniera comoda e sostenibile. A partire dalla prossima gara interna con il Catania potrai prenotare velocemente il tuo posto partendo da Cutrofiano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Nardò, Tricase e Ugento. Il servizio, a pagamento, è rivolto esclusivamente alle famiglie e i primi venti passeggeri riceveranno, per ogni gara casalinga rimanente di questa stagione sportiva, un biglietto omaggio di Curva Sud.

Ultima modifica: 1 agosto 2017 18:54

In questo articolo