A Calimera è lotta all’ecotassa, il Comune allestisce un’isola ecologica temporanea

I cittadini sono invitati lunedì 29 e martedì 30 giugno 2015, dalle ore 8.00 alle 20.00 in piazzetta Baden Powell, alle spalle del Vecchio Museo di Storia Naturale, per conferire i rifiuti e tentare di evitare l’aumento della tassa sui rifiuti.

L’obiettivo è semplice: evitare di far pagare ai cittadini la famigerata ecotassa. Tanti sono i comuni del Salento virtuosi nella differenziata, ma tanti altri, come il Comune di Calimera, non hanno ancora raggiunto la percentuale di raccolta sufficiente ad evitare il pagamento del tributo speciale previsto per il deposito in discarica dei rifiuti solidi.
 
Insomma, il costo per lo smaltimento di ogni tonnellata di rifiuto indifferenziato rischierebbe di passare da 5 a 25 euro con il conseguente aumento per tutti i cittadini della Tassa rifiuti. E tale rischio, l’amministrazione De Vito, insediata da poco tempo, vuole scongiurare con tutti i mezzi possibili.
 
Per raggiungere l’obiettivo, quindi, l’Amministrazione Comunale ha deciso di allestire un’isola ecologica temporanea nei giorni lunedì 29 e martedì 30 giugno 2015 dalle ore 8.00 alle 20.00 presso piazzetta Baden Powell, alle spalle del Vecchio Museo di Storia Naturale, incrocio tra via Mascagni e via Rossini.
 
La raccolta eccezionale riguarderà carta e cartone, plastica, vetro e lattine. Tutto l’impegno nelle parole dell’assessore all’Ambiente, con delega di vicesindaco, Antonio Montinaro. L'iniziativa che presentiamo è il primo atto in tema di gestione dei rifiuti e raccolta differenziata di questa nuova amministrazione e punta al raggiungimento del risultato utile ad evitare l'applicazione dell'ecotassa. Si tratta di fare uno sforzo straordinario per incrementare del 5% il valore percentuale della differenziata del novembre 2014, che era del 25,53%”. “Tuttavia – specifica Montinaro – non consideriamo questo modo di risolvere l'emergenza una prassi ordinaria nella gestione della differenziata che ancora è su valori troppo bassi. Sarà  nostro impegno lavorare nei prossimi mesi con l'obiettivo di ridurre sensibilmente la percentuale di rifiuto indifferenziato e di elaborare tutte le strategie opportune per migliorare la situazione partendo dalla sensibilizzazione dei cittadini ad una più efficace differenziazione in attesa che la situazione degli impianti di conferimento sia operativa definitivamente. Oggi possiamo solo ringraziare per l'impegno i cittadini e tutti coloro che si spenderanno per respingere il rischio di far aumentare per tutti la tassa sui rifiuti. Un particolare ringraziamento vogliamo rivolgerlo all'istituto scolastico che, sposando la causa, svuoterà il suo archivio testimoniando un esempio per tutti presso l'isola ecologica temporanea”.
 
Dagli uffici comunali si ricorda però, che la carta verrà comunque normalmente ritirata con il servizio porta a porta venerdì 26 giugno, come da prassi.



In questo articolo: