Ascensore guasto, l’appello di alcuni inquilini delle Case Magno: “Anziani e disabili in difficoltà, riparatelo presto”

Attraverso un appello di sensibilizzazione alle istituzioni, tramite i mezzi di comunicazione, alcuni inquilini di una palazzina delle Case Magno, a Lecce, chiedono che i lavori di manutenzione dell’ascensore guasto possano vedere un’accelerata.

L’ascensore è guasto ed alcune persone che vivono varie situazioni di sofferenza fisica stanno incontrando non poche difficoltà.

Disagi e preoccupazioni

In una palazzina delle Case Magno, a Lecce, i microfoni dei mezzi di informazione hanno ascoltato le preoccupazioni di alcuni inquilini. Ci sono persone che hanno subito delle operazioni mediche e farsi tante scale a piedi rende faticoso il loro vivere quotidiano. C’è anche chi, affetto da disabilità motoria, non riesce a scendere dal piano in cui abita ed uscire. Peraltro, proprio un ragazzo che frequenta un centro socio educatico e riabilitativo, ieri avrebbe dovuto partecipare ad un evento, ma alla fine non ha potuto.

Insomma, quell’ascensore è di fondamentale importanza. Ed ecco partire, dunque, l’appello di sensibilizzazione alle istituzioni, affinché si possa arrivare alla risoluzione della problematica. “Siamo in seria difficoltà. Non chiediamo tanto – rivelano – ma solo di riavere l’ascensore funzionante”.

Manutenzione

Da un lato, dunque, c’è il discorso legato ai disagi, ma dall’altro quello della sicurezza. Già un altro ascensore dell’immobile, tempo addietro, fu oggetto di manutenzione provvisoria. Su quello relativo agli appelli odierni, invece, sono state eseguite le dovute verifiche dai tecnici di una ditta incaricata come ha confermato anche l’assessore Carlo Mignone, contattato per chiarimenti da Leccenews24. Com’è giusto che sia, bisogna prima assicurarsi che la manutenzione venga terminata nei tempi giusti affinché tutti i guasti vengano riparati

La speranza è che le tempistiche della manutezione possano, attraverso questo messaggio di sensibilizzazione lanciato tramite i media, incontrare quanto più possibile quelle dei cittadini.


In questo articolo: