Emergenza sanitaria, giro di vite del Comune di Lecce. Chiuso il Cimitero Monumentale

Il primo Cittadino ha anche sospeso lo svolgimento del commercio ambulante di prodotti ortofrutticoli su tutti il territorio urbano. Stop dunque alle bancarelle di frutta e verdura

cimitero-comunale

Nella lotta senza quartiere al rischio di contagio dal coronavirus sono in tanti a sostenere che si stia entrando in quella che potrebbe rivelarsi la settimana decisiva. Talmente decisiva che il rischio di allentare la soglia della pubblica attenzione attraverso un blando rispetto del distanziamento sociale raccomandato dalle autorità sanitarie per fermare la catena del contagio, sembra che stia inducendo il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad emanare nelle prossime ore un nuovo DPCM con prescrizioni ancora più stringenti.

Tutti a casa per davvero..e basta furbetti! Il momento è decisivo. I primi destinatari del provvedimento sarebbero i tanti runner, della prima e dell’ultima ora, ai quali sarà fatto divieto di correre all’aperto.

Ma nel loro piccolo, anche i Sindaci dei vari comuni d’Italia cercano di dare un giro di vite. Il Comune di Lecce chiude il Cimitero e sospende l’attività degli ambulanti di frutta e verdura su tutto il territorio del capoluogo.

Salvemini
Ph. Mattia Maniglio

«Questa mattina è stato disposto dal sindaco di sospendere presso il Cimitero di Lecce le visite ai defunti. Ciò al fine di limitare ulteriormente per il periodo dell’emergenza sanitaria gli spostamenti non strettamente necessari. Restano attivi tutti i servizi cimiteriali essenziali relativi al trasporto e alla tumulazione delle salme».

Ai volontari che si occupano di dar da mangiare alla colonia felina presente all’interno del Cimitero di Lecce sarà garantito l’accesso in orari concordati per sfamare i gatti.

Sempre in esecuzione del DPCM dell’11 marzo 2020, come dicevamo, il Primo Cittadino ha sospeso lo svolgimento del commercio ambulante di prodotti ortofrutticoli su tutto il territorio urbano.



In questo articolo: