Critiche al piano traffico natalizio, Pasqualini annuncia la quarta navetta

L’assessore alla Mobilità e al Traffico Luca Pasqualini non ci sta e replica alle accuse che gli sono piovute addosso sul nuovo Piano traffico natalizio

Il Piano Traffico presentato venerdì scorso a Palazzo Carafa non piace a molti nella Lecce che, nel lungo ponte dell’Immacolata, ha già avuto i primi segnali di quello che le strade del capoluogo salentino dovranno ospitare da qui alle prossime due settimane che precederanno il Natale. Un’invasione di turisti e visitatori che, tra shopping natalizio e passeggiate sotto le nuove illuminazioni della città, ha mandato in tilt il traffico, nonostante le navette messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale. Il problema principale ha riguardato i parcheggi, vera e propria piaga di chi decide di raggiungere il centro della città con la propria auto.

L’opposizione ha già avuto il modo di criticare il Piano stilato dall’assessore al Traffico e alla Mobilità, Luca Pasqualini che, da parte sua, non ha perso tempo e ha subito ribattuto per le rime ai suoi detrattori: “Natale in Bus – dice – è finalizzato ad ampliare la possibilità per i nostri concittadini e per quelli del resto della Provincia di poter raggiungere in modo efficiente e comodo (con una frequenza dei mezzi pubblici ogni 20 minuti) l’area centrale, cercando di coniugare la tanta proclamata vivibilità cittadina con l’altrettanta sacrosanta necessità degli operatori commerciali di svolgere le proprie attività. Infatti, il servizio navetta predisposto per questa iniziativa lo scorso 7 dicembre ha trasportato, nelle ore di servizio, ben 1.800 passeggeri che hanno scelto di arrivare senza l’uso del mezzo privato nell’area centrale e commerciale della città. Questo dato acquista maggiore rilevanza se si pensa che in tal modo si è potuto evitare di far arrivare in centro circa 700 autovetture. E’ del tutto normale ed auspicabile per l’economia cittadina che durante le festività ci sia un aumento della domanda di mobilità e che essa generi inevitabilmente maggiori criticità e congestione sulla circolazione; da ciò deriva un incremento della domanda di sosta”.

L’assessore, poi, fa un importante annuncio e parla di come nei giorni di maggiore ressa ci sarà un parcheggio in più per lo shopping: “In particolare, nei giorni di chiusura al traffico, e cioè domenica 14 e domenica 21 dicembre, sarà attiva, oltre alla linea n. 3 (per il collegamento dei parcheggi ubicati all’ex Foro Boario, largo cimitero ed ex Carlo Pranzo, con il centro cittadino), anche la linea n. 4 che collegherà il parcheggio di via Bari (nuova area mercatale), quelli di Settelacquare e di Torre del Parco al centro cittadino, con frequenze variabili tra i dieci e quindici minuti. In questo modo – conclude – si vuole incentivare ulteriormente l’utilizzo del progetto ‘Natale in Bus’ coadiuvato dalle altre linee del trasporto pubblico”.



In questo articolo: