Dipinse Siffredi nella bottega sacra, dopo un anno regala il quadro al porno attore

Pompilio Bianco, noto artista di campi salentina specializzato nella raffigurazione di volti sacri aveva dipinto Rocco Siffredi senza saperlo. Dopo un anno l’artista ha deciso di regalare il quadro al re del porno italiano

E’ trascorso un anno da quando una coppia di distinti signori aveva commissionato al noto pittore di Campi Salentina Pompilio Bianco, il ritratto di un uomo. Una richiesta come tutte le altre per l’artista specializzato in soggetti di arte sacra, se non fosse che, con il passare dei mesi, la coppia non era mai passata a ritirare il dipinto. Pompilio Bianco, fiducioso che, prima o poi, i suoi clienti avrebbero reclamato il lavoro portato a termine con la solita minuziosità e professionalità, ha esposto in vetrina il quadro, accanto ai ritratti di Santi e Papi.

Fu un amico dell’artista a fargli notare che non si trattava affatto di un soggetto sacro, bensì “profano”! Il volto dell’uomo era quello del famoso porno attore italiano Rocco Siffredi.

La vicenda scatenò perplessità e ironia, facendo finire su tutti i giornali la bottega dell’artista salentino. A distanza di un anno, soffocati i chiaccericci e le battute maliziose, Pompilio Bianco ha contattato il re del porno per regalargli il lavoro che lo vedeva protagonista. Così, Rocco Siffredi, come si vede nella foto diffusa dall’Ansa, si è recato a Campi Salentina per ritirare il suo dipinto.



In questo articolo: