Il CdA ha nominato il nuovo direttore generale dell’Università del Salento, è Emanuele Fidora

Dopo la nomina in Senato Accademico, su proposta del rettore Vincenzo Zara, oggi il Consiglio di Amministrazione dell’Università del Salento ha scelto Emanuele Fidora come nuovo direttore generale.

Dopo la votazione in Senato accademico di 10 giorni fa circa, il Consiglio di Amministrazione dell’Università del Salento ha nominato il nuovo  direttore generale: è Emanuele Fidora ed è stato impalmato ufficialmente in queste ore su proposta del Rettore Vincenzo Zara. In Consiglio, su 8 votanti, 7 sono stati i voti a favore e 1 quello contrario.
 
Il dottor Fidora, è attualmente dirigente in staff presso il Dipartimento per la Formazione superiore e la Ricerca del Miur, e prenderà servizio nella prima decade di luglio con un incarico della durata di tre anni, come da Statuto.
 
Finalmente fumata bianca, quindi, dopo l’attesa e gli scontri tra Zara e alcuni componenti del CdA. Il rettore si è battuto con le unghie e con i denti – ponendo addirittura la questione della fiducia nei propri confronti – al fine di nominare in libertà un manager che possa ricoprire le funzioni con fedeltà e competenza.
 
La figura del direttore generale dell’Ateneo è stata negli ultimi anni la più tormentata, dopo la vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex DG Emilio Miccolis, chiamato a difendersi in questi anni dall’accusa di tentata concussione, in riferimento ad una delle inchieste sulla gestione dell’ateneo leccese, che vide tristemente protagonista anche l’ex rettore, Oronzo Limone.
 
Poi, con l’era apertasi con il nuovo rettore Vincenzo Zara, ha visto la nomina della dottoressa Claudia De Giorgi, scomparsa prematuramente lo scorso mese di marzo.
 
Oggi, quindi, Emanuele Fidora è chiamato nel nuovo incarico a  svolgere compiti di supporto all'attività istituzionale, oltre che di rappresentanza. Un ruolo certamente strategico nella gestione della realtà universitaria.