Le eccellenze pugliesi in vetrina a Lecce: ecco ‘ANCIperExpo’

ANCIperExpo è un evento nazionale, presentato stamattina presso l’Open Space di Palazzo Carafa, che intende gettare le basi in vista di Expo2015, il grande evento mondiale previsto l’anno prossimo a Milano

Capitale delle eccellenze pugliesi per un giorno; e chi lo sa, magari anche capitale di qualcos’altro. Sabato prossimo, infatti, Lecce potrebbe non solo promuovere un’iniziativa che punta a valorizzare il comparto-puglia in vista di Expo2015; potrebbe addirittura farlo con dosi d’entusiasmo maggiorate dall’eventuale titolo di Capitale Europea della Cultura 2019. Sarebbe il massimo. Tornando ai prossimi eventi milanesi, però, il capoluogo salentino – o meglio, l’intero ‘tacco’ d’Italia – intende già adoperarsi con strategie importanti. ANCIperExpo lavora proprio in tal senso. L’associazione nazionale dei Comuni d’Italia ha infatti indicato una città per ogni regione all’interno di questo percorso d’avvicinamento all’esposizione mondiale del prossimo anno (peraltro inserito nell’Agenda del governo). Ed ecco che gli stand realizzati da artigiani della provincia leccese con materiali ecosostenibili avranno modo di emergere. Nello specifico, dalle ore 10.00 (ovvero quando inizierà il convegno intitolato ‘Aspettando Expo2015: Lecce e le eccellenze pugliesi’ a Palazzo Carafa) fino a mezzanotte Lecce ospiterà aziende e comuni pugliesi grazie anche alla collaborazione di Coldiretti, Confcommercio e Camera di Commercio.

«Ci siamo chiesti – dice Paolo Perrone, sindaco di Lecce ma oggi pure nelle vesti di componente dell’Ufficio presidenza Anci nazionale – in che modo i risultati benefici di Expo2015 possano distribuirsi nei territori; non solo, ma anche incentivare degli effetti duraturi nel tempo. Da qui nasce l’evento di Sabato prossimo. Il tema scelto è quello dell’alimentazione legata alla salute; oltretutto la nostra terra si contraddistingue per un’ottima tradizione enologa. Ringrazio Anci per aver scelto Lecce».

Saranno presenti aziende di tutta la filiera della nutrizione. Nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.00, l’associazione dilettantistica Delfino esibirà sul palco di Piazza Sant’Oronzo i ragazzi che praticano ginnastica artistica (alcuni dei quali premiati a livello nazionale). Dalle 18.00 in poi, invece, artisti di strada animeranno le vie del centro storico attraverso musiche legate alla tradizione salentina e pugliese. Presso i ristoranti del centro – dalle 17.00 fino alle 20.00 – alcuni chef locali prepareranno piatti tipici senza sovrapporsi nella tipologia. Infine alle 21.30, presso il Truck di Anci(sempre in piazza Sant’Oronzo), lo chef Almo Bibolotti darà vita ad un show cooking. La manifestazione ha fatto richiesta della certificazione volontaria ‘ecofesta Puglia’, tant’è che l’omonima associazione si occuperà dello smaltimento del cibo e di altro materiale. Da non perdere, inoltre, la mostra fotografica itinerante ‘A fuoco lento’, nonché varie proiezioni sui palazzi cittadini.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte anche l’Assessore alle politiche giovanili, Alessandro Delli Noci; Maria Cristina Rizzo, delegata dal senatore Gino Perrone (presidente di Anci Puglia); e il sindaco di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci, quest’ultimo promotore dell’iniziativa ‘Cuore di Puglia’ coinvolgente ventitré comuni pugliesi.



In questo articolo: