​Incidente stradale mortale sulla Veglie-Porto Cesareo: automobilista patteggia la pena ad 1 anno e 8 mesi

Il gup ha accolto l’istanza dei difensori di S.G. 53enne di Novoli, accusato di omicidio colposo e lesioni personali gravissime. La compagna della vittima si è costituita parte civile.

Ottiene il patteggiamento della pena l'automobilista di Novoli, ritenuto responsabile del tragico incidente stradale sulla Veglie-Porto Cesareo, avvenuto nell'agosto dell'anno scorso. Il gup Stefano Sernia ha accolto l'istanza dei difensori di S.G. 53enne di Novoli, accusato di omicidio colposo e lesioni personali gravissime.
  
Gli avvocati Nicola Chicco e Vincenzo Carbone hanno "concordato" con il pubblico ministero Maria Vallefuoco, una condanna ad 1 anno ed 8 mesi (con il beneficio della sospensione della pena e l'accoglimento delle attenuanti generiche ). La compagna della vittima, invece, si è costituita parte civile con l'avvocato Claudio Di Candia e potrà ottenere il risarcimento del danno in sede civile.
  
Ricordiamo che, il 5 agosto del 2015, a seguito di un violento scontro tra una Alfa 156 ed uno scooter, Donato Corigliano, 45enne di Salice Salentino perse la vita. L’uomo viaggiava a bordo del mezzo a due ruote, insieme alla compagna Mariangela Del Vecchio, quando si è scontrato con l’auto. L’impatto è stato violentissimo, i due sono stati sbalzati di sella e il 45enne è deceduto sul colpo.
  
Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Donato Corigliano. Gravi le condizioni della donna che è stata trasportata in codice rosso presso il “Vito Fazzi” di Lecce in Rianimazione. Il conducente della vettura si è subito adoperato per chiamare i soccorsi ed ha collaborato con gli inquirenti per la ricostruzione della dinamica dell'incidente. Per lui, nessuna conseguenza grave a seguito dell'impatto.
  
In base agli accertamenti investigativi dei Carabinieri della Stazione di Porto Cesareo e di quelli del Norm della Compagnia di Campi Salentina, S.G. avrebbe effettuato un sorpasso azzardato in un tratto di strada caratterizzato da linea continua. Inoltre, procedeva, ad una velocità, seppur lievemente, superiore ai 90 km orari.