​Tre incidenti nel giro di poche ore, il bilancio è di cinque feriti

Tre incidenti stradali si sono verificati nel giro di poche ore a Poggiardo, Carmiano e Calimera. Il bilancio è di cinque feriti, fortunatamente in modo non grave. In un caso è stato un colpo di sonno, negli altri due all’origine pare ci sia una mancata precedenza.

È stata una notte nera a causa di tre incidenti stradali che si sono verificati sulle strade del Salento, tutti – fortunatamente – senza feriti gravi.
  
Il primo si è consumato a Poggiardo, all’incrocio tra via Alcide De Gasperi e Viale Unità d’Italia. Due 16enni in sella ad uno scooter Scarabeo si sono scontrate con una Ford Focus, per cause ancora sconosciute. Mancava qualche minuto alla mezzanotte quando si è verificato il sinistro, causato sembrerebbe da una mancata precedenza. Ad avere la peggio nell’impatto, particolarmente violento, sono state le ragazzine, sbalzate dalla sella. Una è stata una trasportata a bordo di un’ambulanza all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è arrivata in codice rosso. L’altra è stata accompagnata al nosocomio di Scorrano, per ulteriori accertamenti. Sul posto anche i carabinieri.
  
Altro episodio a Carmiano, in pieno centro abitato. Un ragazzo dopo aver perso il controllo dell’auto è andato a schiantarsi contro la porta di ingresso di un’abitazione, in via Immacolata. Danneggiato anche un palo dell’Enel contro cui il mezzo ha urtato violentemente. Il 25enne alla guida, shock a parte, non ha riportato nessuna ferita. È uscito dall’abitacolo praticamente illeso. Sul posto oltre ai sanitari del 118 che hanno accompagnato il malcapitato al pronto soccorso per le cure del caso, anche i carabinieri che hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto. È probabile che a causare il sinistro sia stato un colpo di sonno improvviso.
  
A Calimera, invece, il bilancio è di due feriti. Anche in questo caso, sembra che all’origine ci sia una mancata precedenza. Fatto sta che il conducente di una Opel Corsa, un 33enne del posto, nonostante abbia tentato di evitare l'impatto con una Fiat Punto è andato a scontrarsi prima con la macchina, poi con il muro di una villetta. Lo schianto è stato talmente forte che l’auto si è ribaltata. I guidatori non hanno riportato ferite gravi nonostante i veicoli siano quasi distrutti. Il 33enne è stato accompagnato in ospedale perché lamentava un dolore alla spalla.



In questo articolo: