Abitazioni ripulite dai ladri a Melendugno e dintorni, denunciati in 4 e recuperata la copiosa refurtiva

Sono stati denunciati in 4 con l’accusa di aver rubato in case estive e di città. Nelle abitazioni dei malviventi abbondante la refurtiva recuperata ed ora tutti coloro che hanno subito furti in abitazione sono invitati a presentarsi in caserma per ottenere il maltolto.

Avevano letteralmente ripulito abitazioni di città e  di mare, approfittando dell’assenza dei proprietari. Dopo approfondite indagini che nulla hanno tralasciato, i 4 topi d’appartamento sono stati finalmente individuati e denunciati dai Carabinieri di Melendugno per furto aggravato e continuato in abitazione, in concorso.

Le analisi meticolose dopo i vari furti avvenuti in territorio di Melendugno e sue marine, con lo studio delle immagini provenienti da telecamere di videosorveglianza, hanno consentito agli uomini dell’Arma di giungere al risultato di oggi.

D.M.L., 48enne di Melendugno, D.A.F., 39enne di Martignano, P.L.M., 47enne di Melendugno, tutti con precedenti di polizia, hanno visti i militari bussare alla porta di casa alle prime ore del mattino e, a seguito delle perquisizioni, sono venuti alla luce numerosi oggetti di cui i tre uomini non sono stati in grado di giustificarne la provenienza: così non è rimasto altro che ammettere le rispettive responsabilità.

Durante la perquisizione presso l’abitazione di D.A.F., i carabinieri hanno trovato anche P.N., 37enne catanese domiciliato a Martignano, e dalla successiva perquisizione dell’autovettura di quest’ultimo, sono spuntati fuori  un taglialegna elettrico ed una motosega, sempre proventi di furto in abitazione.

Tantissimo il materiale rinvenuto che è ora sotto la lente d’ingrandimento dei carabinieri. Dai primi accertamenti i carabinieri sono riusciti a risalire con certezza a ben 15 proprietari di alcuni dei beni sequestrati, vittime di altrettanti furti perpetrati dai quattro ladri nel periodo gennaio/maggio 2015.

L’attività ovviamente prosegue nel cercare di individuare anche le altre vittime per la restituzione del maltolto. Molto sono stati anche i furti “in trasferta” effettuati dagli abili malviventi in più comuni del Salento ed ora si sta cercando di acquisire le relative denunce in più uffici di polizia.

I Carabinieri invitano tutti coloro che hanno subito un furto in abitazione nei comuni di Melendugno e dintorni a recarsi presso la Stazione di Melendugno, muniti della relativa denuncia presentata, al fine di provare a riconoscere oggetti che eventualmente sono stati sottratti nelle proprie abitazioni. Nel file allegato in coda all’articolo l’elenco completo degli oggetti recuperati.



In questo articolo: