Allerta meteo, nel Salento chiudono le scuole in molti Comuni

L’avviso diramato ieri dalla Protezione Civile ha spinto i sindaci di diversi Comuni salentini a ordinare la chiusura dei rispettivi plessi scolastici. E intanto, il maltempo ha già causato alcuni danni.

L’allerta meteo diramata ieri sera dagli organi competenti ha spinto molti Comuni a prendere le dovute precauzioni nei giusti tempi. Dopo Gallipoli, le ordinanze di chiusura degli istituti si sono allargati a macchia di leopardo, coinvolgendo anche Casarano, Galatone, Galatina, Novoli, Guagnano, Salice Salentino, Trepuzzi, Racale, Alliste, Ugento, Felline, Alezio Neviano, Tuglie e Campi Salentina. Ogni attività didattica sarà sospesa in tutti i plessi del relativo territorio comunale.

Venti di burrasca provenienti da quadranti meridionali sui settori ionici e adriatici; precipitazioni diffuse a carattere di forte rovescio o temporale su tutto l’arco ionico, con frequente attività elettrica nella penisola salentina. Insomma, l’avviso di preallarme dalle ore 20 di ieri emesso dal Servizio di Protezione Civile della Regione Puglia parla chiaro.

Come prevedibile, le chiamate ai vigili del fuoco sono state numerose già da qualche ora. Nella giornata di ieri, infatti, i pompieri hanno dovuto fronteggiare la caduta dei pali d’illuminazione pubblica, così come anche lo sradicamento dei rami dagli alberi. A San Cataldo si registrano ben tre interventi, pure il capoluogo salentino non è stato risparmiato dalle richieste d’aiuto ai ‘caschi rossi’. I principali disagi si sono registrati nelle località marine di Gallipoli, Santa Maria al Bagno e Otranto con la caduta di alcuni calcinacci dalle abitazioni. Nemmeno le strade pare siano state risparmiate. Molti i cartelloni pubblicitari abbattuti. 



In questo articolo: