Bollettino Covid, 140 casi positivi in Puglia. 18 in provincia di Lecce

Sono questi i dati riportati nel bollettino epidemiologico della Regione Puglia che monitora l’andamento dei contagi. Sono 7 i decessi.

La Puglia spera di passare in zona bianca, un cambio di colore che comporta meno restrizioni per frenare la diffusione del virus. E del resto i numeri legati alla pandemia dimostrano che la terza ondata è ormai alle spalle.

La curva dei contagi è stabile, gli attuali positivi scendono e gli ospedali si svuotano come riportato nel report dell’Agenas che monitora la situazione negli ospedali. La percentuale di posti letto in terapia intensiva occupata dai pazienti Covid si è fermata al 4% (-1%) contro il limite del 30% fissato dal Ministero della Salute. Segno meno anche nei reparti di area non critica – malattie infettive, medicina generale e pneumologia – dove il tasso di occupazione è al 9% (-1%) , molto lontano dalla soglia critica del 40%.

Nel bollettino epidemiologico di oggi, su 5.684 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus sono stati registrati 140 casi positivi: 38 in provincia di Bari, 22 in provincia di Brindisi, 9 nella provincia BAT, 26 in provincia di Foggia, 18 in provincia di Lecce, 26 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione.

Sono stati registrati 7 decessi: 5 in provincia BAT, 2 in provincia di Lecce.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.561.176 test. 231.088 sono i pazienti guariti. 14.347 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 252.020, così suddivisi:

  • 94.872 nella Provincia di Bari;
  • 25.467 nella Provincia di Bat;
  • 19.565 nella Provincia di Brindisi;
  • 44.999 nella Provincia di Foggia;
  • 26.749 nella Provincia di Lecce;
  • 39.199 nella Provincia di Taranto;
  • 802 attribuiti a residenti fuori regione;
  • 367 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Per leggere il bollettino completo, clicca qui.



In questo articolo: