Casi sospetti di covid al Tribunale di Sorveglianza di Lecce. Sette persone negative ai test molecolari

Nelle scorse ore, erano stati eseguiti i test antigenici, che rientrano in una indispensabile attività di screening, disposta dal presidente facente funzioni del Tribunale di Sorveglianza, Ines Casciaro.

I casi “sospetti” di Covid al Tribunale di Lecce hanno dato esito negativo. Nelle scorse, erano stati eseguiti i test antigenici, che rientrano in una periodica e indispensabile attività di screening, finalizzata a tutelare la salute dei lavoratori, disposta dal presidente facente funzioni del Tribunale di Sorveglianza di Lecce, Ines Casciaro. E sette persone erano risultate debolmente positive al virus, con carica virale molto bassa (valore inferiore a 2). Si trattava fortunatamente di falsi positivi, come emerso dai risultati dei tamponi molecolari. Già nei giorni scorsi, due persone erano risultate positive al test antigenico, ma poi il tampone molecolare ha dato esito negativo.

Invece, nelle scorse ore, è stato chiuso chiuso momentaneamente per sanificazione l’Ufficio Matricola del carcere di Lecce “Borgo San Nicola”, poiché un agente di polizia penitenziaria è risultato positivo al Covid.

Ricordiamo poi, che nei giorni scorsi, due dipendenti della Sezione Penale della Corte di Appello sono risultati positivi al coronavirus. Si trovavano comunque a casa già da alcuni giorni, poiché lavoravano in modalità smart working.
E prima ancora, un altro dipendente della stessa Sezione Penale era risultato positivo al covid e si trova ricoverato in terapia intensiva.

Invece, nelle settimane scorse, un funzionario in servizio presso la Procura Generale del Tribunale è risultato positivo al Covid-19, dopo il tampone molecolare.
Tutto il personale (magistrati, cancellieri e altri funzionari), sottoposto a tampone, è risultato poi negativo.

Sempre, nelle settimane scorse, invece, erano risultati positivi un avvocato e poi un cancelliere. Invece, 18 persone dell’ufficio gip sono risultate negative, dopo i tamponi molecolari.