Evade quasi 800mila euro, denunciato il cantante dei White Queen

Nel mirino delle Fiamme Gialle è¨ finito Piero Venery, la prima voce della famosa tribute band dei Queen. Il gruppo è¨ noto anche oltre i confini nazionali.

Piero Epifani, in arte Piero Venery, è finito nel mirino delle Fiamme Gialle per aver evaso quasi 800mila euro al Fisco. Il gruppo, guidato dal cantante di Manduria, questa sera si esibirà a Novoli

Non ha mai dichiarato all'Erario i cachet percepiti per le sue prestazioni artistiche, circa 500 concerti in tutto il territorio nazionale e in alcune città europee. I finanzieri hanno denunciato un cantante di Manduria, centro che si trova in Provincia di Taranto, ma che fa parte del Grande Salento, leader di una "cover band" dei Queen. L'importo sottratto alla tassazione è di circa 700mila euro e l'evasione dell'iva di circa 70mila euro.

Piero Epifani, in arte Piero Venery, negli ultimi anni ha riscosso enorme successo con i suoi spettacoli che venivano fatti non solo nel Salento e in Italia, ma anche al di fuori dei confini nazionali. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle hanno permesso di ricostruire l’effettiva dimensione dell’attività artistica del musicista, anche attraverso l’esame e l’incrocio di dati forniti da vari enti, tra cui la Siae. L’artista manduriano, nel periodo compreso tra il 2009 ed il 2013, ha realizzato numerosi spettacoli musicali in locali e luoghi pubblici all’aperto, situati principalmente nell’area salentina ma anche nelle regioni del centro-nord. Dal 2011 la band musicale ha eseguito anche tournee all’estero, in Spagna e Slovenia.

Le irregolarità accertate hanno svelato l’occultamento al fisco di gran parte del volume d’affari. Sono stati sottratti a tassazione circa 700mila euro di compensi ed evasa IVA per 70mila euro.

Questa sera i White Queen sono di scena a Novoli in una tappa del “The Miracle Tour”.



In questo articolo: