Incendio all’alba in una ditta edile di Monteroni: distrutti quattro mezzi da lavoro

Quattro mezzi da lavoro incendiati all’interno di una ditta edile di Monteroni. Sul posto, per i rilievi del caso, pompieri e militari del Norm. Al momento, nessuna traccia di atto doloso.

Le indagini sono in corso e più avanti si avrà certamente un quadro più completo dell’ultimo episodio incendiario avvenuto nel territorio salentino. Le fiamme, infatti, stavolta hanno interessato la ditta “La Meridionale Costruzioni’, operante nel campo delle costruzioni e dell’edilizia. Nel dettaglio, l’incendio ha provocato la distruzione di alcuni mezzi custoditi all’interno della struttura. Se ad avviare il rogo sia stata la mano dell’uomo oppure una causa di natura accidentale, questo non è ancora dato saperlo con precisione. Nessuna certezza, insomma, ma i Carabinieri della stazione locale – unitamente ai colleghi del Comando Provinciale di Lecce – stanno acquisendo i rilievi del caso effettuati sul posto.

Di certo è possibile sostenere che le “lingue di fuoco” abbiano iniziato la loro dirompente azione intorno alle 5.00 del mattino. Repentina, dunque, la chiamata ai “caschi rossi”, sopraggiunti con i loro camion d’intervento per mettere in sicurezza l’area. Quattro le attrezzature da lavoro rese ormai impraticabili (due furgoncini, una pala meccanica e una vettura). Ciò, ovviamente, determina dei danni patrimoniali notevoli (ancora in fase di quantificazione). Al vaglio dei militari del Nucleo Operativo Radiomobile, anche le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza. Magari “l’occhio elettronico” ha immortalato qualcosa che nelle primissime operazioni d’indagine era impossibile notare.

E dire che all’incirca una settimana fa, sempre nella cittadina di Monteroni, andò a fuoco un furgone con all'interno delle calzature, intorno all'1.00, danneggiando la merce e anche parte del deposito (che avrebbe dovuto raggiungere i mercati).

Sul posto intervennero Vigili del Fuoco e Carabinieri, senza però rinvenire nessuna traccia di dolo.



In questo articolo: