Investito da un’auto sulla via per San Cataldo: ciclista 86enne grave al ‘Fazzi’

Un ciclista di 86 anni è stato investito nelle prime ore della mattinata odierna sulla via per San Cataldo. L’automobilista si è fermato a soccorrerlo e per chiamare il 118. Trasportato immediatamente in ‘codice rosso’ all’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce. Sul posto la polizia.

La mattinata odierna comincia subito con una notizia di cronaca nera. Erano appena trascorse le 7.30, infatti, quando sulla strada che collega Lecce a San Cataldo (a pochissimi metri dai lidi che circondano il lungomare e l’ampio arenile della località balneare) un ciclista è stato investito da un’automobile. La vittima, un signore in età avanzata (86 anni), dopo l’impatto ha ricevuto subito i soccorsi del guidatore, fermatosi per chiamare il 118.

Dopodiché, sul posto, sono giunti i sanitari  a bordo dell’ambulanza. Il tempo delle analisi iniziali e poi subito il trasporto, in “codice rosso”, presso l’Ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino, dove ora risulta in prognosi riservata. Ad aiutare il personale paramedico ed effettuare i dovuti rilievi del caso, oltre agli agenti della Polizia Municipale – cui ora spetta la ricostruzione della dinamica relativa all’ennesimo sinistro stradale – anche i quelli della sezione stradale. Al momento, però, conta soprattutto salvare la vita del malcapitato; poi, andando avanti, si avrà tempo e modo nel tirare le somme circa eventuali responsabilità, qualora dovessero sorgerne.

Episodio, questo, che  ne porta alla mente un altro analogo avvenuto lo scorso 6 giugno e – oltretutto – sempre sulla via conducente alla marina leccese.  Ad avere la peggio fu il conducente di uno scooter di grosse dimensioni che, all’improvviso, si scontrò con una macchina che procedeva nella stessa direzione.

Come dimenticare, inoltre, la vicenda che condusse alla morte del compianto Franco Amati, pasticciere 67enne di Lecce, con la passione per il ciclismo, investito sulla stradina secondaria che da Casalabate porta alla vicina Squinzano, non lontano da Torre Rinalda.

Un incidente che sconvolse l’intera comunità cittadina.



In questo articolo: