La terra torna a tremare in Grecia: la scossa avvertita anche in Salento. I cittadini: ‘abbiamo avuto paura’

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.2 si è registrata nel corso della serata di ieri in Grecia, al confine con l’Albania. Un sisma avvertito nitidamente anche in Salento: decine le segnalazioni con tanti cittadini riversatisi in strada.

terremoto

Torna a tremare la terra e questa volta la scossa è stata avvertita anche in Puglia e Salento. Un nuovo terremoto si è registrato nel corso della serata di ieri, esattamente alle ore 22.14, quando una scossa ha colpito il Mar Mediterraneo con epicentro a pochi chilometri dalla Grecia, a ridosso della regine dell'Epiro.
 
La scossa è stata particolarmente significativa: i sismografi, infatti, hanno rilevato che il nuovo terremoto ha avuto una forza di magnitudo 5.2 ed è avvenuto a oltre venti chilometri di profondità nella crosta terreste. Un sisma che poteva avere conseguenze disastrose, ma fortunatamente non si contano danni particolarmente significativi. La scossa però è stata avvertita eccome, e non solo nelle regioni balcaniche.
 
A tremare, infatti, è stato anche i Meridione d'Italia, con il Salento che percepito, a tratti anche in maniera nitida, quanto stesse accadendo. Da Brindisi al Capo di Leuca, in tanti comuni molti cittadini hanno temuto il peggio. Subito dopo le ore 22, quindi, in centinaia sono state le segnalazioni di salentini rivolte direttamente ai Vigili del Fuoco. Da Copertino, Nardò, San Cesario, Galatone e Maglie ci giungono testimonianze di vera e propria paura.
 
'Ero seduta al tavolo per la cena – ci scrive una nostra lettrice di Minervino – quando d'un tratto ho visto il bicchiere ripieno d'acqua iniziare a vibrare. Ho subito capito che in qualche punto si stava consumando un terremoto'. Lampadari che oscillano, utensili che si muovono, tavole che vibrano: insomma, il sisma è stato percepito eccome.
 
Subito dopo le vibrazioni, è scattata la caccia alla notizia sul web: la prima conferma è arrivata direttamente dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che nel giro di pochi minuti è riuscito a fornire i dettagli del terremoto. Le scosse di assestamento si sono suggetite fino all'alba di questa domenica.
 
Solo tanta paura, dunque, ma la terra continua a tremare. L'ultimo episodio analogo è avvenuto circa un anno fa: era la mattina del 17 novembre del 2015, infatti, quando i salentini percepirono nitidamente ben tre scosse di terremoto avvenute nel Mar Egeo: la più potente era di magnitudo 6.1 della Scala Richter.



In questo articolo: