Lascia i figli in macchina per stare con gli amici nei pub, madre condannata ad 1 anno

I fatti si sarebbero verificati in varie località del Basso Salento, tra cui Gallipoli, Ruffano e Torrepaduli, nel 2012.  Sono tre gli episodi contestati dalla Procura.

Tribunale

Avrebbe lasciato i figli in macchina per trascorrere la serata con amici in un discopub ed altri locali.

Il giudice monocratico Bianca Todaro ha condannato una madre Basso Salento ad 1 anno, disponendo la sospensione della pena e la non menzione della condanna. Il marito, per conto dei due bambini ancora minorenni, si è costituito parte civile.  In suo favore, il giudice ha disposto una provvisionale di 1.000 euro ed il risarcimento del danno da quantificarsi in separata sede. È assistito dall’avvocato Anna Maria Ciardo. Invece, l’imputata è difesa dal legale Francesco Galluccio Mezio.  Rispondeva del reato di abbandono di minore.

I fatti si sarebbero verificati in varie località del Basso Salento (tra cui Gallipoli, Ruffano e Torrepaduli) tra giugno e luglio del 2012. Sono tre gli episodi contestati dalla Procura.

La madre si sarebbe spostata in macchina (a volte con la figlia di sei anni, in altre occasioni con il bimbo di dieci) per raggiungere locali e disco pub della zona. Una volta addormentati, li avrebbe lasciati in auto per andare a ballare o chiacchierare con gli amici, per poi riprenderli al termine della serata.

L’inchiesta, condotta dal pubblico ministero Stefania Mininni, ha preso avvio dopo la denuncia del  marito, che aveva presentato una relazione investigativa privata, presso gli uomini del commissariato di Taurisano.



In questo articolo: