Marijuana nel furgone in direzione Calabria. Sarebbe partita dal Salento

Ieri i Finanzieri di Montegiordano (Cosenza) hanno arrestato un 27enne con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. La Marijuana sarebbe partita dal Salento

Un ingente carico di stupefacenti partito dal Salento e destinato a rifornire il mercato della droga calabrese. Questo è quanto ipotizzano, stando alle prime indagini, i Finanzieri di Montegiordano (provincia di Cosenza) che nella giornata di ieri hanno arrestato un 27enne calabrese, incensurato, con l’accusa – da cui ora dovrà difendersi – di detenzione ai fini di spaccio.

Stando a quanto riportato dall’Ansa, le Fiamme Gialle avevano intercettato un furgone sulla statale 106, effettuando successivamente un controllo. All’interno del mezzo c’erano ben 160 chili di marijuana, sistemati in 138 panetti in cellophane, e custoditi tra sedili e cofano. Un volume d’affari, se fosse andato secondo le previsioni, che avrebbe superato il milione e mezzo di euro.