Ruba degli attrezzi agricoli, ma nella fuga resta impantanato con la macchina. 30enne nei guai per ricettazione

Ha rubato degli attrezzi agricoli custoditi in un deposito, ma nella “fuga” è rimasto impantanato con la macchina. Quando è tornato a riprenderla ha trovato gli agenti. 30enne nei guai per ricettazione.

Ha rubato degli attrezzi agricoli all’interno di un deposito, ma nella fuga è rimasto impantanato con la macchina nelle campagne di Nardò e quando è tornato a riprenderla si è dimostrato esterrefatto davanti agli agenti che, nel frattempo, avevano raggiunto il posto. Mostrarsi sorpreso non è bastato a un trentenne, volto già noto alle forze dell’ordine, ad evitare i guai. Tant’è che è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

La ricostruzione dell’accaduto

Tutto è cominciato nel pomeriggio di ieri, quando il proprietario di un deposito di attrezzi che si affaccia su un terreno in località “Villaggio Resta” ha richiesto l’intervento di una volante del commissariato di Nardò. Il motivo? Poco prima, qualcuno che si era introdotto nel “magazzino” forzando la porta di ingresso e aveva rubato varie attrezzature agricole custodite all’interno.

Quando gli uomini in divisa hanno raggiunto il posto non hanno potuto fare a meno di notare, nel terreno vicino, una Passat impantanata nella campagna. Dentro c’era parte dell’attrezzatura rubata, riconosciuta dal malcapitato. Il veicolo, che dal controllo non risultava da ricercare, è stato sequestrato.

Mentre si stava procedendo alla rimozione del mezzo, sul posto è giunto proprietario –  il 30enne appunto – che, mostrandosi sorpreso, ha dichiarato di essere estraneo ai fatti.  Lo stupore però non è bastato a “convincere” gli agenti che hanno effettuato una perquisizione nella sua abitazione.

La refurtiva

Il controllo è stato solo una conferma: in casa, infatti, è stato trovato il resto della refurtiva: una motozappa marca Beta, un decespugliatore, un compressore con serbatoio della capienza di 25 litri, due Crick idraulici, 2 fari proiettori, un blocco motore per vespa piaggio modello PX 125, un passamano in ferro, due pezzi in ferro per la composizione di recinzioni, due automazioni per cancello elettrico, due griglie in ferro battuto.

Il giovane, come detto, è stato deferito per il reato di ricettazione. L’autovettura, invece, è stata sottoposta a sequestro penale mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.



In questo articolo: