Nudo davanti ad alcune minorenni. I bollenti spiriti di un 50enne sopiti dai Carabinieri

Droga e alcool protagonisti del sabato sera, soprattutto d?estate, ma anche dei controlli in questo caso dei Carabinieri della Compagnia di Tricase. Una delle violazioni che va per la maggiore, in questo periodo, è la guida senza patente perché mai conseguita.

Solo qualche giorno fa, la vacanza nel Salento di un giovane avvocato originario di New York e del suo amico austriaco si era conclusa con una bella denuncia a piede libero per atti osceni in luogo pubblico. Il turista americano, infatti, aveva deciso di farsi immortalare davanti ad uno dei monumenti più belli di Lecce, la bellissima piazza Duomo che di notte, semi deserta, riesce ad avere forse anche più fascino, completamente nudo. Insomma, lo scatto, senza dubbio originale ma forse troppo osé indipendentemente dalla sacralità del luogo,  è costato caro ai due vacanzieri. Oggi, a finire nei guai con la stessa accusa è un 50enne originario di Cavallino. Se nel primo caso i due turisti – sempre che giustificazione ci sia- non avevano certo intenzione di dare scandalo, ma erano convinti di agire lontano da occhi indiscreti, nel secondo caso, purtroppo, il gesto è avvenuto davanti ad alcuni spettatori che hanno dovuto assistere loro malgrado alla scena. L’uomo, infatti, sorpreso nella marina di Torre Vado, nel comune di Morciano di Leuca, ha ben pensato mosso da chissà quale recondito motivo di far vedere i propri genitali ad alcune minorenni presenti. Immediatamente è stato richiesto l’intervento delle forze dell’ordine che hanno prontamente bloccato i bollenti spiriti del 50enne.
 
Ma questo è solo uno degli episodi avvenuti nel weekend. Come di consueto ormai d’estate, i carabinieri della compagnia di Tricase hanno attuato un servizio capillare a largo raggio mirato al controllo e monitoraggio lungo le strade e le località turistiche. Un piccolo esercito al quale hanno preso parte le pattuglie del Nucleo radiomobile e delle stazioni per un totale di 22 militari e una decina di automezzi, che ha monitorato palmo a palmo Tricase e i comuni limitrofi ed in particolare la litoranea presa letteralmente d’assalto in questo primo weekend di Luglio. Nel corso dei controlli tre persone sono state denunciate in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti:

  • R.Y. 22enne di Montesano Salentino è stata trovata in possesso di 11 grammi di hashish;
  • M.L. minorenne di Gagliano del Capo di 17 anni trovato in possesso presso la propria abitazione di 8 vasi contenenti piantine di marijuana;
  • Per N.W. 20 enne di Fabrica di Roma (VT) nel salento per le vacanze  la denuncia è scattata poiché trovato in possesso di oltre 13 grammi di marijuana.

Un ventisettenne di Castro, invece,  è finito nei guai per aver tentato di spendere 20 euro in un bar, banconota risultata palesemente falsa.  Ma nel mirino dei controlli sono finiti anche gli automobilisti. Ben 8 sono stati denunciati, in stato di libertà, per guida in stato di ebbrezza: erano alla guida con un elevato tasso di alcol nel sangue, superiore alla soglia minima di 0,80 g/l. Sono state ritirate, inoltre, 6 patenti ed elevate oltre 35 contravvenzioni al codice della strada, per violazioni che vanno dalla guida senza cinture di sicurezza all’uso del telefono cellulare alla guida; circa 100 i punti scalati dalle loro patenti. Una delle violazioni che, nell’ultimo periodo, viene contestata maggiormente, con conseguente denuncia penale, è la guida senza patente perché mai conseguita: tre persone sono state individuate solo durante gli ultimi controlli. Cinque sono i segnalati alla prefettura per uso non terapeutico di stupefacenti. Si tratta di giovani ed in molti casi di minorenni, trovati in possesso di sostanze stupefacenti, soprattutto marijuana.
 
L’importo totale delle contravvenzioni al codice stradale elevate è di 1500 euro, mentre sono state 135 le persone nei cui confronti si è proceduto alla identificazione e 67 gli autoveicoli controllati.



In questo articolo: