Scoppia la lite in auto e ferisce al volto la madre e la sorella: arrestato un ragazzo a San Donato

Il ragazzo, insieme alle due malcapitate, si era recato in ospedale a Galatina a seguito di un malore causa da una prima lite in casa. Di ritorno, la tensione è salita nuovamente

Ha picchiato la madre e la sorella, dopo essere uscito dall’ospedale. Ad essere finito in manette nella scorsa notta è stato un ragazzo a San Donato di Lecce grazie all’intervento dei carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Lecce. Il ragazzo di appena 18 anni è responsabile di maltrattamenti contro familiari.

Tutto era cominciato in casa: una lite per futili motivi aveva causato un malore al giovane che, insieme alla sorella ed alla madre, si era recato all’ospedale di Galatina. Dopo tutti i controlli dovuti, il giovane era stato dimesso ed alla guida della propria autovettura, con a bordo le due donne, si recava verso casa.

Ma qualcosa deve essere andato storto e la tensione è salita di nuovo. Il ragazzo, infatti, ha arrestato la marcia ed ha aggredito la sorella e la madre, arrecando ferite al volto di entrambe. È stata la madre a lanciare l’allarme: i carabinieri sono subito intervenuti raccogliendo la denuncia orale da parte delle due malcapitate, poi formalizzata in mattinata.

Il ragazzo è stato arrestato, dopo aver espletato le formalità di rito, e poi portato presso la casa circondariale di Borgo San Nicola di Lecce.