Un omaggio all’opera di Giancarlo Moscara, l’1 agosto la presentazione del progetto espositivo

L’iniziativa si svolgerà presso la casa-museo dell’artista e si concluderà con l’inaugurazione della mostra prevista per il 7 dicembre presso il Convitto Palmieri

Una mostra dedicata alla ricerca di Giancarlo Moscara, l’artista salentino, scomparso il 13 novembre scorso. È quanto messo in cantiere da  Regione Puglia – assessorato all’industria turistica e culturale, con il Comune di Lecce e il Polo biblio-museale del capoluogo salentino.

La presentazione del progetto espositivo si terrà sabato 1 agosto alle ore 11.00 presso lo studio dell’artista, che era anche la sua casa (oggi casa-museo).

Lo studio di un artista è il luogo della creazione, uno spazio vivo in cui idee, progetti e quotidiano convivono dialetticamente. Quello di Giancarlo Moscara è stato il teatro della vita creativa e domestica del maestro: fogli, tele, appunti visivi, fotografie, volti, corpi, segni cromatici, forme immaginifiche e personaggi fantasiosi si rincorrono sulle pareti e sui tavoli.

Uno spazio in cui respirare la ricerca dell’arte, ragione primaria di un’esistenza votata alla creatività e alla ricerca. Il progetto espositivo inizia qui per concludersi con l’inaugurazione della mostra prevista per il 7 di dicembre al Convitto Palmieri. L’incontro presso la casa dell’artista sarà anche l’occasione per conoscere il comitato scientifico dell’inziativa.

“Giancarlo se n’è andato nel novembre del 2019. Ci ha lasciati, noi la sua ‘famiglia’, in un labirinto di immagini: dipinti, disegni, sperimentazioni, sculture di carta e piccoli legni, intrecci di carte, fili e rifili con tessiture di colore. Più di quattromila disegni sono già catalogati nel nostro archivio. Un immenso patrimonio di arte contemporanea, frutto della sua incessante ricerca artistica e accumulato in tanti e tanti anni di lavoro. Un patrimonio che deve diventare ‘eredità’ per la sua terra, che Giancarlo ha amato e da cui non si è mai mosso scegliendola coma ‘casa’ e laboratorio’ da cui partire e a cui tornare dopo ogni esperienza vissuta fuori”, affermano Titti Pece e Marcello Moscara.

All’incontro parteciperanno il figlio e la moglie dell’artista, Marcello Moscara e Titti Pece; Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale – Regione Puglia; Carlo Salvemini, sindaco di Lecce; Fabiana Cicirillo, assessore alla cultura del Comune di Lecce e Luigi De Luca, direttore del Polo biblio-museale di Lecce.

Si potrà accedere soltanto muniti di mascherina. Si potrà dare conferma all’indirizzo mail: museocastromediano.lecce@regione.puglia.it

La casa-museo si trova sulla San Cesario-Cavallino (Clicca qui per la posizione).



In questo articolo: