Coronavirus, i parrucchieri di Muro Leccese sospendono l’attività: ‘Tuteliamo i dipendenti e i nostri clienti’

Anche i parrucchieri di Muro Leccese hanno deciso di sospendere completamente la propria attività professionale. Un provvedimento doloroso ma di buon senso

Avevano tutti provveduto, nei giorni scorsi, a prendere ogni accorgimento richiesto dalle disposizioni delle autorità sanitarie: l’uso di mascherine e guanti cambiati dopo ogni cliente, l’utilizzo di specifici disinfettanti e sanificanti, il mantenimento della distanza di sicurezza e gli appuntamenti diradati nel tempo. Ma evidentemente la situazione di questi giorni che sembra complicarsi di ora in ora ha suggerito a tutti i parrucchieri di Muro Leccese di sospendere completamente la propria attività professionale.

«Per far fronte all’emergenza in corso e per tutelare la salute della clientela, degli staff e delle famiglie, i saloni di parrucchiere/acconciatore Perfect Style, Glamour Parrucchieri, Beauty Point e Retró Gentlemen’s, tutti di Muro Leccese, hanno autonomamente deciso di fermarsi».

Le parole del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione dell’emanazione del DPCM del 9 marzo e le continue raccomandazioni del Presidente della Regione Michele Emiliano, preoccupato per le risposte della sanità pugliese in caso di aumento del contagio da coronavirus, hanno consigliato ai professionisti di prendere questa decisione drastica ma di buonsenso.

« La decisione è stata assunta anche in virtù di quanto affermato nelle scorse ore dalla Presidente di Confartigianato Imprese di Lecce per la categoria degli acconciatori, Roberta Apos, dopo che altri parrucchieri della Provincia avevano deciso di chiudere le saracinesche dei propri saloni. La Presidente ha giudicato le chiusure un gesto di grande responsabilità, poiché – ha affermato – sebbene il decreto non vieti l’esercizio dell’attività di parrucchiere/acconciatori, è necessario ed imprescindibile l’uso del  buon senso e difatti gli imprenditori del settore dimostrano di saper mettere in campo una scelta forte. I titolari sono tutti fermamente convinti che si stia agendo per il bene di tutti e che questo momento, a breve, sarà ricordato solo come un brutto sogno».



In questo articolo: