Fabio Siciliani trionfa in due minuti al Thai Boxe Mania di Torino

Fabio Siciliani trionfa al ‘Thai Boxe Mania’ di Torino,il torneo piè¹ importante del panorama italiano. Parteciperà all’edizione 2014 di Oktagon.

Muay Thai, il pluricampione leccese Fabio Siciliani chiude l’incontro in appena due minuti e trionfa al "Thai Boxe Mania" di Torino, il torneo più importante del panorama italiano, ottenendo il lasciapassare per l'edizione 2014 di Oktagon. 

Senza storia. Fabio Siciliani continua la sua cavalcata ai massimi livelli della Muay Thai. Dopo essersi laureato per la seconda volta campione del mondo della disciplina, questa volta nella categoria Iska ai danni del franco-marocchino Mohamed Houmer, il 32enne leccese ha trionfato al Thai Boxe Mania di Torino, il torneo da combattimento più importante del panorama italiano ottenendo il lasciapassare per l’edizione 2014 di Oktagon. Quattromila persone. 46 atleti. 23 incontri. Un solo ring. Sono questi i numeri dell’edizione 2014 della Thai Boxe Mania, una delle più importanti manifestazioni di sport da combattimento italiane, svoltasi al PalaRuffini di Torino. Roberto Cocco, Luciani Danilencu, Filippo Solheid, e Fabio Siciliani sono solo alcuni nomi dei vincitori che hanno incendiato il palazzetto torinese  nell’evento organizzato da Carlo Barbuto e Alex Negro.

Fabio Siciliani ha impiegato appena due minuti per sbarazzarsi di Orgest Farruku. Match chiuso al primo round. Il pluricampione leccese inizia in sordina,  mentre il suo avversario prova a sorprenderlo partendo all’attacco con forti calci bassi. Ma Siciliani sembrava incurante di Farruku. Continuava ad avanzare imperterrito, quasi a scorgere uno spiraglio nel sistema difensivo di Farruku.  In pochi secondi Siciliani è sembrato trasformato avventandosi come una furia sul malcapitato con una serie di colpi letali: salto e gomitata sinistra,  seguite da una ginocchiata sinistra al fegato e “chiusura” con una gomitata destra sulla tempia che mettono al tappeto Farruku. E ora Siciliani guarda già avanti: prossimo appuntamento al prestigioso Oktagon di Milano, uno dei palcoscenici più importanti in Europa di Arti Marziali.



In questo articolo: