Bilancio Sgm, utili per circa un milione di euro. Valente (M5S): ‘ora potenziare le linee urbane’

La società che cura il servizio pubblico cittadino chiude il suo bilancio ancora in attivo: tra le voci principali dei ricavi spicca la sosta tariffaria. Per Fabio Valente: ‘una buona amministrazione adesso deve investire nel potenziamento del servizio’.

Bilancio ancora positivo per la Sgm, la società a partecipazione mista del Comune di Lecce impegnata nel trasporto pubblico cittadino. la pubblicazione del nuovo rendiconto, infatti, parla di un utile netto di circa un milione di euro, con un incremento rispetto al precedente anno di circa 340mila euro.
 
Nelle voci dei maggiori ricavi – per circa 400mila euro in più – spicca la sosta tariffaria, cioè quella relativa ai così detti grattini per le strisce blu. “Più in generale dal bilancio rileviamo un incremento dei ricavi pari al 4% – commenta i dati Fabio Valente, ex candidato sindaco per il Movimento Cinque Stelle, oggi unico grillino presente nel Consiglio Comunale – totalmente derivante dalla sosta che, a quanto riportato sulla relazione allegata al bilancio, deriverebbe da una migliore o più innovativa gestione degli incassi, ma permettetemi di avere dei dubbi su quanto qui affermato”.
 
Numeri alla mano, quindi, Valente avanza le sue proposte: “è lecito pensare – chiosa – che una saggia amministrazione ora investa i maggiori ricavi per il potenziamento delle linee urbane, per collegare il centro città con i paesi limitrofi e per fornire in generale un servizio migliore ai cittadini. È lecito pensarlo, ma non sappiamo quanto tutto ciò possa essere attuato stante la presenza del socio privato che detiene parte delle quote della società”.
 
La visione sulla presenza di soggetti privati (sebbene con quote di minoranza) all’interno della Società Gestione Multipla, è uno dei punti di contatto tra i pentastallati e il sindaco Carlo Salvemini che punta a rendere Sgm totalmente pubblica. “Lo abbiamo detto in campagna elettorale – rilancia Fabio Valente – che una delle nostre principali battaglie sarebbe stata quella per una mobilità sostenibile e per una rimodulazione degli investimenti di Sgm, anche l’attuale Primo Cittadino in campagna elettorale ha speso fiumi di parole su questo tema, ora vogliamo vedere i fatti. Sono stati promessi maggiori servizi ai cittadini, bene è il momento di iniziare dando un cambio di rotta alla gestione di Sgm, investendo nel trasporto pubblico quanto ricavato dalla sosta.
 
Se l'opposizione di centrodestra è impegnata in un ricorso avverso un premio di maggioranza che non riconosce, il M5S è invece presente e intende non solo spronare e vigilare, ma avere il fiato sul collo della maggioranza di governo perché le promesse fatte in campagna elettorale devono essere inderogabilmente mantenute, senza scusante alcuna. Si può fare certamente di più e meglio in alcuni casi di quanto promesso e il Movimento 5 Stelle si batterà perché ciò accada”, conclude il consigliere grillino.



In questo articolo: