Danni nel Salento dopo le mareggiate, a breve un sopralluogo della Regione

Dopo i danni ad alcune località balneari, provocate dalle mareggiate avvenute nei giorni scorsi, la Regione Puglia verrà nei luoghi interessati – il prossimo 20 febbraio – per effettuare i dovuti sopralluoghi.

Nel Salento, dopo le potenti mareggiate avvenute nei giorni tra il 5 ed il 10 febbraio, alcuni comuni costieri hanno rilevato dei danni notevoli. Si pensi, ad esempio, a quelle località balneari che accolgono, in estate, turisti da ogni dove. Per non palare, poi, del prezioso patrimonio ambientale: spiagge libere, vegetazione dunale, falesia, infrastrutture.

A tal proposito, il presidente di Federbalneari Salento, Mauro Della Valle, documentò, foto alla mano, le condizioni preoccupanti dei luoghi devastati dal maltempo, segnalandole all’dott. Giannini (responsabile del settore lavori pubblici in via Capruzzi). Poi, finalmente, la buona notizia ricevuta mercoledì scorso: il prossimo 20 febbraio ci sarà un sopralluogo della Regione Puglia in quelle località maggiormente colpite. Punto d’incontro prefissato per iniziare la supervisione, l’Ufficio Locale Marittimo di Torre San Giovanni, marina di Ugento.  

Forse qualcosa potrebbe cambiare” – scrive in una nota stampa il presidente Della Valle. “Sono alquanto ottimistaprosegueche questa occasione rappresenterà una riflessione di sintesi per affrontare con responsabilità un modello di manutenzione ordinaria del paesaggio costiero attraverso una condivisione di azioni a medio termine”.

Insomma, la speranza è riuscire nell'immediato a delineare un decalogo di azioni per quegli interventi straordinari dettati dall'emergenza. Ciò anche in vista dell'imminente programmazione della bella stagione, “che ha bisogno "normalmente" di sburocratizzare interventi manutentivi di lievi entità  che di fatto a tutt'oggiconclude Della Vallesono stati impossibili da realizzare, e che hanno reso il territorio vulnerabile, fragile, anche per una mareggiata di intensità tollerabile”. 



In questo articolo: