Fine del Patto del Nazareno, Fitto attacca Forza Italia

L’europarlamentare salentino non ha usato mezzi termini per descrivere come, i tentativi di alleanze tra Berlusconi e il Premier Renzi, siano stati, negli ultimi mesi, l’emblema del fallimento di Forza Italia

Raffaele Fitto è stato da sempre contrario ad ogni forma di patto o alleanza tra il Premier Matteo Renzi e l’ex Cavaliere Silvio Berlusconi. Ora, che quest’ultimo ha dichiarato che il patto del Nazareno non esiste più, l’europarlamentare salentino non ha usato mezzi termini per descrivere come, questo tentativo di collisione con l’ex sindaco di Firenze, sia stato negli ultimi mesi l’emblema del fallimento di Forza Italia.

Queste le dure dichiarazioni rilasciate da Raffaele Fitto: “Forza Italia: azzeramento totale, si dimettano tutti. Dopo totale fallimento politico, impensabile che cultori del Nazareno pretendano ora di travestirsi da oppositori. Se vogliamo fare una commedia, possiamo dire che va tutto bene in Forza Italia. Se invece vogliamo fare una cosa seria, occorre l’azzeramento totale nel partito e nei gruppi parlamentari”.

Il politico magliese poi continua: “È semplicemente impensabile, oltre che offensivo dell’intelligenza dei nostri elettori, che, dopo un fallimento politico totale, i cultori e i sostenitori del Nazareno, ora, in un attimo, come se nulla fosse, pretendano di travestirsi da oppositori di Renzi. Da tempo, con tanti amici, sostengo una linea politica che è stata criminalizzata e ostracizzata. Ci hanno perfino chiamato traditori. Ancora all’inizio di questa settimana, avevo caldamente invitato Berlusconi a dire no alla legge elettorale, o almeno a rinviare il voto al Senato a dopo l’elezione del Capo dello Stato. Per tutta risposta, c’era chi festeggiava l’ormai prossima ‘sostituzione’ dei dissidenti Pd con i voti di Forza Italia. Che facciamo ora? Facciamo finta che tutto vada bene?”

“Aveva ragione Fitto, non si può dar credito ad un soggetto totalmente inaffidabile come Renzi. Ma i cattivi consiglieri hanno portato Forza Italia e Berlusconi su questa strada sbagliata. Come avevamo detto in precedenza, è stato un errore votare prima la riforma della legge elettorale e del Senato”. Sono queste le dichiarazioni del senatore forzista Francesco Bruni che continua: “Ora, come chiede Raffaele Fitto, occorre azzerare tutti i vertici in Forza Italia. Pensare che chi ha sostenuto questa linea fallimentare oggi continui, come se nulla fosse, su di un cammino diverso è impossibile. Che si apra, finalmente, una fase di confronto reale e proficuo nel partito”.



In questo articolo: