Lecce2019, il Ministro Franceschini approva la preselezione delle sei candidate

Continua l’iter verso la sentenza sulla Capitale della Cultura europea 2019. Attraverso un decreto legge firmato questa mattina, il ministro dei Beni Culturali comunicherà alle città candidate le modalità delle successive attività da svolgere

Il ministro di beni culturali Dario Franceschini ha firmato il decreto legge che approva la preselezione delle sei città candidate a Capitale europea della cultura 2019: Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna e Siena.

L'approvazione segue l'incontro avvenuto lo scorso 13 marzo tra i rappresentanti della Commissione Ue, DG Istruzione e Cultura e il Segretario generale del Ministero, in cui fu accertata la regolarità della procedura di pre-selezione e sono stati forniti tutti i chiarimenti richiesti.

Il Ministero procederà alla relativa pubblicazione degli atti e comunicherà alle città le modalità delle successive attività da svolgere. Il ministro e la Commissione concordano nel giudicare straordinario il risultato che l’Italia ha conseguito con le 21 candidature proposte. La ricchezza della progettazione elaborata costituisce un patrimonio che occorre valorizzare mettendo in atto tutte le azioni possibili per la realizzazione dei progetti.