Matteo Salvini torna a Lecce. In piazza Sant’Oronzo per accogliere l’ex FI Andrea Caroppo

Matteo Salvini era a Lecce, in piazza Sant’Oronzo, per dare il benvenuto nel suo progetto nazionale all’ex FI Andrea Caroppo.

matteo-salvini-lecce

Quando il leader del Carroccio approda al sud, è inevitabile, la levata di scudi da parte di chi identifica ancora la sua Lega con quella di Umberto Bossi è pressoché scontata, una reazione fisiologica, quasi involontaria. Eppure, di contro, c’è chi ha ormai compreso che il movimento dell’allora senatùr, quello del 3% scarso e di “Roma ladrona”, è solo un ricordo ancorato a una stagione politica tramontata il cui posto, adesso, è stato preso da un partito retto da un giovane segretario che ne ha quintuplicato i voti e, in ragione di ciò, aspira a farne la prima forza di governo della prossima legislatura.

Matteo Salvini in Piazza Sant’Oronzo

E’ anche questa, quindi, la Lecce che, a poco più di tre mesi dalle ultime amministrative, torna ad accogliere Matteo Salvini che, in una Piazza Sant’Oronzo gremita da sostenitori e contestatori, è venuto a dare il benvenuto nel suo progetto nazionale all’ex capogruppo di Forza Italia in regione, Andrea Caroppo, che, come vi avevamo già anticipato giorni addietro, ha formalizzato il suo addio ai berlusconiani per sposare il programma portato avanti dal ‘capitano’ leghista.

Le motivazioni di Andrea Caroppo

Quando gli chiediamo di spiegarci il perché di una tale scelta di rottura, l’ex azzurro non fa troppi giri di parole dicendo che:

le ragioni sono dettate dalle soluzioni concrete e realizzabili che Salvini offre per rispondere ai problemi del Paese, da nord a sud. Nonostante qualche contestatore il suo linguaggio è quello della gente che ogni giorno deve fare i conti con le difficoltà di questo tempo e che, per questo, viene ad ascoltarne le proposte

di Luca Nigro



In questo articolo: