Mozione Xylella. Pieno sostegno alle imprese colpite dalla strage del batterio

Firmato alla Camera dei Deputati l’atto con il quale il Parlamento avvierà il pieno sostegno alle imprese colpite da Xylella. Si parla di esenzione Imu,trattativa con l’Europa sullo sblocco dei vivai e sull’obbligo di eradicazione nella fascia cuscinetto.

La prima firma è di Colomba Mongiello, presentata alla Camera dei Deputati con il relatore Salvatore Capone a favore delle imprese colpite dal virus Xylella. La proposta è quella di rilanciare l’azione del Governo a favore e a sostegno dell’olivicoltura italiana attraverso il Piano nazionale olivicolo che dovrà diventare il punto di riferimento per l’olivicoltura nazionale.

La risposta è quella di piena attuazione, pieno sostegno e reperimento urgente di risorse che possano favorire ancora di più una ripresa rispetto a quelle già stanziate finora come risarcimenti e sostegni agli agricoltori e ai soggetti dell’indotto colpiti dalla Xylella fastidiosa.

Ecco i punti che verranno chiesti a sostegno:

  • Esenzione Imu per imprese e terreni danneggiati dal batterio;
  • Sostegno e intensificazione nella ricerca e nella sperimentazione;
  • Campagna informativa sulla qualità e sulla sicurezza alimentare dell’olio extravergine di oliva proveniente dalle zone colpite;
  • Rafforzamento di misure di controllo per l’entrata in Italia di materiale vegetale da paesi terzi;
  • Interlocuzione in sede europea volta a eliminare i vincoli delle produzioni vivaistiche e agroalimentari pugliesi e a modificare le misure oltremisura restrittive circa l’eradicazione e il divieto di reimpianto;
  • Attivazione di misure compensatorie per agricoltori colpiti.
  • Nuovo piano di interventi per la lotta al batterio, più coerente con le misure adottate in sede europea e con i risultati delle ricerche e degli approfondimenti tecnici degli enti di ricerca e degli organismi europei operanti nel campo agronomico e fitosanitario

Questi i punti rilevanti della Mozione del Pd con la prima firma di Colomba Mongiello

Da tempo sono impegnata a lottare perché il nostro Paese si faccia forte di un piano olivicolo nazionale che possa rilanciare un settore fondamentale come quello della produzione olivicola dice la deputata del Pd Colomba Mongiello la Mozione presentata oggi è un passo strategico in questa direzione perché dobbiamo mirare soprattutto a difendere e a sostenere le imprese colpite dall’epidemia sollecitando l’operato del Governo. Il nostro paese non può perdere tempo,deve ritornare competitivo e forte sul mercato globale

La posta in gioco non è il conflitto tra questa o quella posizione scientifica ma l’olivicoltura salentina e pugliese, la vita e la bellezza del nostro paesaggio, la nostra economia, le nostre imprese prosegue Salvatore Capone per questo vigileremo perché la risoluzione approvata nei mesi scorsi in Commissione Agricoltura venga compiutamente attuata, e si rafforzi l’azione avviata a tutela dell’olivicoltura salentina e pugliese”.



In questo articolo: