Nascono i volontari comunali di Protezione Civile: approvato il regolamento

Nasce il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile. Resposanbile l’assessore delegato al ramo dal sindaco, Andrea Guido, mentre invece l’architetto Bonocuore sarà il Dirigente del Settore con compiti di indirizzo e raccordo del gruppo stesso.

Il Comune di Lecce ha costituito il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile – dotandosi dunque di risorse umane che già conoscono bene il territorio e gli enti che concorrono nella sua – andando a rafforzare una macchina organizzativa già efficiente e ben collaudata. Approvato ieri, in Consiglio Comunale il Regolamento del suddetto gruppo. Da questo momento tutti i dipendenti comunali, sia in servizio sia in quiescenza, possono aderirvi allo scopo di prestare la loro opera – senza fini di lucro o vantaggi personali – nell’ambito della protezione civile in attività di previsione, prevenzione, soccorso e superamento dell’emergenza.

Del resto, il volontariato raffigura ormai un fenomeno che coinvolge migliaia di uomini e donne di tutte le età, persone diverse per stato sociale, livello culturale e matrici ideologiche e che dedicano parte del loro tempo libero agli altri ed alla collettività. E il ruolo della Protezione Civile negli ultimi anni si è andato rafforzando. Si tratta, insomma, di un nuovo e moderno concetto di Protezione Civile basato non più solo sul soccorso alla popolazione in caso di calamità o catastrofi, ma sulla combinazione di diverse attività quali previsione e prevenzione.

In virtù di tale regolamento Andrea Guido, Assessore delegato al ramo dal Sindaco, è il responsabile unico del Gruppo, mentre all’Arch. Bonocuore, Dirigente del Settore, spettano i compiti di indirizzo e raccordo con il Gruppo stesso per tutte le attività.

“Il primo passo è stato fatto, da domani – dichiara Guido – ci metteremo al lavoro per promuovere la formazione e l’addestramento degli aderenti al Gruppo, eventualmente creando squadre specializzate in relazione ai rischi presenti sul territorio; per provvedere ad attrezzature e mezzi utili ai fini di protezione civile e per organizzare procedure operative e turni di reperibilità degli aderenti al Gruppo”.



In questo articolo: