Fusione Sgm-Lupiae? I sindacati ribadiscono il no. Rassicurazioni dal Commissario

Si è svolto in mattinata un incontro che ha visto partecipare le organizzazioni sindacali, il Commissario Prefettizio Luca Giordano e i dirigenti delle società.

Fusione tra Sgm e Lupiae Servizi? No, proprio No! A ribadirlo sono state in mattinata le organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl, Uil, Faisa Cisal, Ugl che hanno incontrato, in rappresentanza dell’azienda il Commissario Prefettizio, Luca Giordano, il Direttore d’esercizio, Ugo Guacci, la Dirigente Costanza Causio e l’avvocato Antonella Loiacono.

C’è preoccupazione tra i lavoratori della partecipata comunale dopo l’interdittiva antimafia che l’ha colpita; la loro speranza è che il commissariamento porti a migliorare ulteriormente le performance di Sgm che risulta un’impresa con un utile ben consolidato.

I sindacati non vogliono sentir parlare di fusione con la Lupiae, l’altra partecipata che, invece, ha i bilanci in rosso e non se la passa granché bene. Il timore è che fondendo le due società si possa affondarle entrambe.

Il Commissario ha rassicurato i rappresentanti dei lavoratori anche se, ovviamente, si è mantenuto sul generico, ricordando che il suo incarico dura solo un anno e che a oggi le uniche indicazioni che ha ricevuto sono quelle di proseguire l’attuale governance.

Certo, anche lui ha letto da siti internet e giornali la ventilata ipotesi di una fusione, ma alcuna direttiva in tal senso è mai giunta. Così sulla base di questi propositi, a detta delle sigle soddisfatte, la procedura di raffreddamento ha potuto concludersi.



In questo articolo: