Lecce-Bologna 1-1, giallorossi la riagguantano nel recupero. Falcone si procura il rigore, Piccoli trasforma

A pochi secondi dalla fine decisivi il portiere dei salentini e la punta scuola Atalanta. L’11 si torna in campo contro l’Empoli.

Finisce 1-1 la sfida tra Lecce e Bologna. Alla punizione di Lykogiannis, risponde Piccoli su rigore procurato da Falcone al 50′ (leggi le pagelle).

Dopo il pareggio, con rischio sconfitta nel finale, ottenuto in quel di Verona, nel lunch match della domenica i giallorossi sono scesi sul terreno di gioco dello stadio “Via del Mare”, nella sfida che li ha visti opposti al Bologna.

La compagine felsinea, una delle più in forma del Campionato, ha subito solo due sconfitte. Dall’altro lato, il Lecce nonostante le buone prestazioni a livello di gioco non vince da più di due mesi e, soprattutto contro Roma ed Hellas, ha visto sfumare il successo soprattutto per demeriti propri.

In occasione della gara con gli uomini di Thiago Motta, mister Roberto D’Aversa, ha recuperato Ramadani, ma si è visto costretto ancora a rinunciare a Kaba che non ha recuperato dall’infortunio, quindi, a centrocampo, al suo posto, spazio a uno dei calciatori più in forma tra le file salentine, Joan Gonzalez a completare il reparto è stato ballottaggio tra Rafia e Oudin, con il francese che è partito dall’iniziò. Vista l’assenza di Touba, l’allenatore ha risparmiato Blin nel caso di problemi nel reparto arretrato. In difesa, confermato sulla corsia mancina Dorgu dall’inizio, così come capitan Strefezza in attacco.

La formazione iniziale

I Lecce, si è quindi schierato in campo con il consueto 4-3-3 con: Falcone tra i pali; difesa composta da Gendrey, Pongracic, Baschirotto e Dorgu; Oudin, Ramadani e Gonzalez in mediana; Strefezza, Krstovic e Banda a comporre il tridente d’attacco.

Il primo tempo

Trascorrono poco più di due minuti che i giallorossi si rendono pericolosi. Calcio d’angolo di Strefezza e tiro al volo di Dorgu, Skorupski respinge in corner. Al nono è il Bologna a rendersi pericoloso, Ndoye riceve palla, entra in area e tira, ma Falcone si oppone.  al 15mo Lecce ancora pericoloso, cross di Oudin per Krstovic, il montenegrino si allunga, ma non riesce a colpire la sfera. Al 20mo Van Hooijdonk, calcia alle stelle. Al 24mo Gonzalez ci prova da trenta metri, ma il portiere rossoblù respinge con i pugni. Al 30mo ancora salentini pericolosi, cross di Banda, Gonzalez arriva in scivolata, ma la palla va fuori. Al 36mo il rasoterra dal limite di Banda è facile preda del portiere. Al 39mo felsinei pericolosi, Ndoye vince il duello con Dorgu, entra in area e tira, ma Falcone si oppone. al primo minuto di recupero Posh di testa manda sopra il montante.

Il secondo tempo

I giallorossi scendono in campo nella ripresa con lo stesso undici della prima frazione.

Al secondo minuto di gioco apprensione in area giallorossa con il tiro di Van Hooijdonk che colpisce l’esterno. Al 18mo, Ramadani manda alto

Bologna in vantaggio

Al 24mo i felsinei vanno immeritatamente in vantaggio. Punizioe dal limite per gli uomini di Thiago Motta, sulla sfera si presenta Lykogiannis, che prende la mira e la mette dove Falcone non può arrivare.

Al 26mo rossoblù a un passo dal raddoppio. Contropiede emiliano, filtrante per Lykogiannis che solo davanti all’estremo giallorosso manda a lato. Al 31mo ancora un’occasionissima par gli ospiti. Ndonge riceve palla, si invola in area e si presenta solo davanti a Falcone, che riesce a parare. Al 42mo Blin manda alle stelle. Al 43mo Falcone respinge il tiro di Urbanki da ottima posizione.

Pareggio per il Lecce

All’ottavo minuto di recupero i giallorossi pareggiano. Calcio d’angolo per i salentini, Falcone entrato in area e cerca di colpire di testa, ma viene atterrato da Calafiori, il Direttore di Gara lascia proseguire, ma a fine azione viene richiamato dalla sala Bar e dopo aver visionato le immagini assegna la massima punizione, sul dischetto si presenta Piccoli che insacca alla destra di Skorupski.

I giallorossi agguatano il pari in pieno recupero e riescono a raddrizzare una partita ormai persa. A salire sugli scudi il portiere Falcone che si è procurato la massima punizione e Piccoli che l’ha trasformata. La vittoria continua a mancare, ma quello di oggi è un punto che vale tantissimo.  Lunedì 11 si torna in campo nella sfida salvezza contro l’Empoli.

 

Tabellini

U.S. Lecce: 30 Falcone, 5 Pongračić, 6 Baschirotto, 9 Krstovic (12 st Piccoli), 10 Oudin (18 st Blin), 13 Dorgu, 16 Gonzalez, 17 Gendrey, 20 Ramadani (31 st Rafia), 22 Banda (18 st Sansone), 27 Strefezza © (31 st Almqvist) A disposizione: 21 Brancolini, 40 Samooja, 7 Almqvist, 11 Sansone, 12 Venuti, 18 Berisha, 19 Listkowski, 23 Faticanti, 25 Gallo, 26 Smajlović, 29 Blin, 55 Dermaku, 91 Piccoli. Allenatore: R. D’Aversa

Bologna F.C.: 28 Skorupski, 3 Posch, 11 Ndoye, 15 Kristiansen, 19 Ferguson, 20 Aebischer © (12 st Freuler), 26 Lucumì, 56 Calafiori, 56 Saelemaekers (12 st Lykogiannis), 77 Van Hooijdonk (12 st Zirkzee), 80 Fabbian (12 st Moro). A disposizione: 23 Bagnolini, 34 Ravaglia, 6 Moro, 8 Freuler, 9 Zirkzee, 22 Lykogiannis, 31 Beukema, 82 Urbanski. Allenatore: Thiago Motta

Arbitro: Daniele Doveri sez. di Roma 1 Assistenti: Alessio Tolfo della sez. di Pordenone – Federico Longo sez. di Paola IV Ufficiale: Kevin Bonacina sez. di Bergamo VAR: Luigi Nasca sez. di Bari AVAR: Giacomo Paganessi sez. di Bergamo

Marcatori: 24 st Lykogiannis (B) 45+8 st Piccoli (L) (R)

Note: ammoniti 45 pt Ramdani (L) 4 st Saelemaekers  39 st Pongracic (L) 45+7 spettatori Calfiori (B) 24.326 incasso 381.798,10 angoli 5-3 per il Lecce recupero 1 pt 12 st.



In questo articolo: