Roma-Lecce, dietrofront: trasferta aperta a tutti i tifosi. Nuova invasione all’Olimpico

Dopo l’insistenza dell’US Lecce, la trasferta a Roma è aperta a tutti. Nelle prossime ore la riunione tecnica del GOS.

Inatteso e clamoroso passo indietro: la trasferta allo stadio “Olimpico” per la gara di domenica pomeriggio tra Roma e Lecce sarà aperta a tutti i tifosi salentini. Nelle ultime ore c’è stato il ripensamento da parte dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive che, se in primo momento aveva deciso di riservare la trasferta solo ai residenti in provincia di Lecce possessori di Tessera del Tifoso, ora ha dato il via libera per tutti.

Fondamentale, per giungere a questo risultato, è stata la mediazione da parte dell’US Lecce che, dopo Verona e Napoli, rischiava di vedersi per la terza volta consecutiva imposta una trasferta piena zeppa di restrizioni.

Il Presidente Saverio Sticchi Damiani qualche giorno fa aveva espresso il suo rammarico per la “linea dura” adottata nei confronti della tifoseria salentina: “all’Olimpico sarebbero stati pronti ad andarci in 5mila“, aveva commentato il numero uno del club di via Costadura a margine della vittoria di sabato scorso contro la Spal.

Domani, al termine della riunione del GOS, verrà resa l’ufficialità.

Fino ad oggi erano stati staccati oltre 400 tagliandi, grazie soprattutto ai tanti fuorisede presenti nel territorio capitolino. Ma già dalle prossime ore l’impennata sarà vertiginosa. La vendita dei biglietti per il Settore Ospiti avviene sul circuito VivaTicket, al costo di 35,00 euro, oltre



In questo articolo: