Como-Lecce 1-1, a Cerri risponde Listkowski. Coda manda sul palo il rigore della vittoria

Passati subito in svantaggio i salentini pareggiano, sul finale L’Hispanico manda sul palo il penaltuy del vantaggio, ma i pareggi di Pisa e Brescia fanno sì che si conservi la vetta. Domenica c’è Il Benevento.

Termina 1-1 la sfida tra Como e Lecce, ma con l’amaro in bocca per i giallorossi. Al gol di Cerri su rigore per i lariani risponde il salentino più in forma, Listkowski. Sul finire di gioco, bomber Coda manda sul palo il rigore della vittoria (leggi le pagelle dei giallorossi).

Non guardare la classifica, anche se in questo momento può fare piacere e scendere il campo con spirito giusto e determinazione. Questo il monito lanciato ai suoi ragazzi da mister Marco Baroni, alla vigilia della gara che questo pomeriggio ha visto impegnati capitan Lucioni e compagni al Como.

Dopo il successo ai danni del Vicenza, che ha consegnato nelle mani dei giallorossi il primato in classifica e al termine di una sosta, forse anche benefica per la compagine salentina, visto il numero di impegni ravvicinati che l’ha vista protagonista nell’ultimo periodo, tempo nuovamente di scendere sul terreno di gioco, alla ricerca di conferme.

In occasione della sfida contro i lariani, l’allenatore toscano si è visto costretto a fare a meno di Di Mariano, Barreca, Rodriguez e Dermaku (colpito da una colica addominale nella nottata di venerdì). Il tecnico ha optato, quindi, per una formazione che ha impegnato Calabresi al centro della difesa, Gallo, poi, torna sulla c corsia sinistra di difesa, per il resto la formazione è la stessa vista all’opera contro i biancorossi, con la conferma di Bjorkengren, Farago e Listkowski.  In panchina, infine, per la prima volta dal loro arrivo erano presenti Plizzari, Ragusa, Simic e Asencio.

La formazione iniziale

Il Lecce si è schierato con il consueto 4-3-3 con: Gabriel tra i pali; difesa composta da Gendrey, Lucioni, Calabresi e Gallo; Bjorkengren, Hjulmand e Faragòin mediana; Strefezza, Coda e Listkowski a comporre il tridente d’attacco.

Il primo tempo

Pronti-via il Como si presenta subito avanti con un colpo di testa di Cerri fuori

Lariani in vantaggio

Al quarto di gioco la formazione di Gattuso va in vantaggio: tiro dal limite di Ghiozzi e Calabresi tocca con un braccio, per il sig. Piccinni è calcio di rigore e ammonizione per il difensore romano. Sul dischetto si presenta Cerri che con un rasoterra, intuito da Gabriel, porta i comaschi sull’1-0.

Al nono Coda manda di testa fuori e al 12mo il tiro di Strefezza viene respinto da Facchin.

Listkowski porta il Lecce sul pari

Al 13mo arriva il pareggio giallorosso. Cross di Gendrey, Listkowski mette il turbo, anticipa tutti e di piatto al volo trafigge l’estremo difensore dei lombardi.

Al 18mo ci riprova Strefezza, ma ancora una volta il portiere del Como respinge. Al 19mo da ottima posizione Faragò manda alto. Al 26mo Coda di testa manda, la sfera tra le braccia di Facchin. Al 26mo Strefezza ruba il pallone a Gatto, tira, ma manda a lato. Al 30mo Coda vicino al raddoppio. L’Hispanico riceve palla da Listkowski, dribbla due avversari e solo davanti a Facchin, spara tra i piedi dell’estremo difensore. Al 43mo Coda di sinistro si fa parare il tiro in due tempo dal portiere dei lariani.

Il secondo tempo

La ripresa si apre con gli stessi ventidue della prima frazione.

Al 52mo Lecce a un passo dal 2-1. Lucioni, avanzato in attacco, si libera del marcatore e tira, ma con i piedi il portiere manda in corner. Al 55mo Como vicino al nuovo vantaggio. Cerri serve Ghiozzi al centro dell’area il cui piatto destro si infrange sulla traversa. Al 63mo giallorossi a un passo dal vantaggi. Cross di Listkowski, Majer alluna palla per Coda, il numero 9 giallorosso tira a botta sicura, ma Facchin compie un miracolo e manda in corner. Al 65mo Ghiozzi manda a lato da fuori. al 70mo Parigini manda sul fondo. Al 75mo Como vicinissimo al vantaggio. Cross per i lariani, miracolo di Gabriel sul colpo di testa di La Gumina, la palla rimane in gioco ma, fortunatamente l’inzuccata di Vignali va fuori, nonostante la porta sguarnita.  Al 79mo Gabrielloni si libera di Calabresi e tira, ma la palla va a lato non di molto.

Coda fallisce un rigore

All’84mo Occasionissima per il Lecce. Gargiulo prende palla in area e Facchin lo atterra, per l’arbistro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta coda che spiazza l’estremo difensore dei lariani, ma la sfera si infrange sul palo.

I giallorossi si spaventano per l’immediato vantaggio dei padroni di casa, pareggiano, iniziano a giocare, dominano, ma complice la grande partita di Facchin, non segnano. Poi la ripresa con un inizio arrembante, ma senza marcature, il calo fisico e il ritorno degli avversari e l’occasionassimo con il calcio di rigore fallito. I salentini non vanno oltre il pareggio con il Como. I salentini hanno avuto diverse palle gol e un rigore per andare in vantaggio, ma l’Hispanico lo ha mandato sul palo, vanificando l’occasione di allungare in classifica. Fortunatamente i pareggi di Brescia e Pisa, fa sì che si possa conservare la vetta. Domenica si torna in campo nel big match con il Benevento.



In questo articolo: