Maledetti rigori, Coda manda sul palo i sogni di vittoria dei salentini. Le pagelle di Como – Lecce

Al Sinigaglia di Como il Lecce non va oltre l’1-1 (come all’andata). Al gol di Cerri su rigore, risponde Listkowski per i salentini. Coda sbaglia un rigore nel finale di partita

Sotto in avvio di gara per il rigore trasformato dal Como con Cerri, la formazione allenata da Baroni risponde subito con Listkowski che firma un gran gol al 13′ per il momentaneo 1 a 1. Nella ripresa innumerevoli occasioni da una parte e dall’altra ma il risultato resta inchiodato sul pari. Pesa tantissimo l’errore dal dischetto nel finale di Coda che poteva valere una vittoria importantissima in termini di classifica (leggi la cronaca del match).

Di seguito le pagelle della formazione leccese:

Gabriel: 6,5
Subisce gol su calcio di rigore in avvio, poi si supera più volte con interventi importanti che mantengono il Lecce in partita.

Gallo: 5,5
Soffre la pressione avversaria e infatti non riesce ad arrivare sul fondo come suo solito perdendo molti palloni e sbagliando appoggi facili.

Calabresi: 5,5
Impegnato nel difficile ruolo da centrale, per sostituire l’assenza di Dermaku, viene messo costantemente in difficoltà. La sua deviazione col braccio mette subito in salita partita causando il rigore trasformato da Cerri.

Lucioni: 5,5
Prova a tenere in piedi una difesa che oggi non si presentava al meglio. Tuttavia anche il capitano dei salentini si trova spesso fuori posizione.

Gendrey: 6
Finché resta in campo garantisce corsa e cross dal fondo. A metà secondo tempo è costretto ad uscire per infortunio.

Hjulmand: 6
Buona prova del danese, faro del centrocampo giallorosso che con ottime verticalizzazioni prova a trovare i compagni. Rimedia un giallo evitabile che gli costerà l’assenza col Benevento.

Bijorkengren: 6
Ancora titolare la mezzala svedese che disputa una buona gara provando a trovare fra le linee gli attaccanti della sua squadra e dando una mano in fase difensiva.

Faragó: 5,5
Deludente la prova dell’ex Cagliari che risulta poco incisivo e convinto nel ruolo di mezzala.

Strefezza: 6,5
Una costante l’esterno destro offensivo brasiliano che mette sempre palloni invitanti per i compagni in area di rigore. Termina la partita nel ruolo di terzino vista la situazione di emergenza in quel momento e fa una partita completa facendosi trovare in tutte le zone del campo.

Coda: 4,5
Pesano sul giudizio le tantissime occasioni sprecate dal bomber campano, alcune anche per merito del portiere avversario. Questa volta l’errore dal dischetto pesa tantissimo

Listkowski: 7
Il polacco sigla il secondo gol consecutivo dopo quello col Vicenza e continua il momento di forma al top.

Majer (dal 60′): 6
Entra bene lo sloveno mettendo subito palloni importanti in mezzo all’area e rendendosi più utile a centrocampo.

Gargiulo (dal 60′): 6,5
Aggredisce subito i portatori di palla avversari e garantisce una pressione importante nella metà campo offensiva. Il suo ingresso in campo dà grande vivacità a tutta la squadra.

Ragusa (dal 60′): 6
Positivo l’esordio dell’ultimo arrivato in casa giallorossa. L’esterno offensivo ex Hellas Verona si rende subito pericoloso in attacco dialogando al meglio con Coda e Strefezza.

Helgason (dal 72′): s.v.
Simic (dall’80): s.v.

Baroni: 6
Le prova tutte il mister per cambiare una partita che era nata male a causa dell’episodio del rigore e, nonostante la reazione immediata dei suoi con la rete di Listkowski, non riesce a portare a casa una vittoria che sarebbe stata fondamentale per rompere l’equilibrio in classifica. Sfortuna e anche forse un po’ di stanchezza non hanno permesso ai suoi ragazzi di lasciare la Lombardia con i 3 punti in tasca. Ora testa al big match col Benevento al via del mare dove servirà ben altra prestazione.



In questo articolo: