Questione Stadio, vertice tra Comune e US Lecce. Salvemini: “subito un tavolo tecnico. Due le possibilità”

Primo incontro ieri tra Comune e US Lecce dopo il bando deserto sulla concessione del diritto di superficie dello stadio. Carlo Salvemini annuncia l’istituzione di un tavolo tecnico, con il Presidente Sticchi Damiani che attende concretezza dopo gli investimenti.

Il tavolo istituzionale tra Comune di Lecce e Unione Sportiva Lecce si è finalmente celebrato. Nessuna novità concreta, è ancora presto, ma l’Amministrazione proprietaria dello stadio “Via del Mare” e la società concessionaria dell’impianto hanno iniziato ad avviare un discorso di nuova gestione per la casa della squadra giallorossa.

Andato deserto il bando per la concessione del diritto di superficie, la prima mossa l’ha fatta il presidente Saverio Sticchi Damiani che, pochi giorni fa, ha presentato ufficialmente il progetto non solo per un restyling dello stadio, ma anche per una futura gestione interamente devoluta alla dirigenza di Via Costadura. In sintesi le proposte del Lecce: rinnovo della concessione d’uso a nuove condizioni, ordinaria e straordinaria manutenzione in capo alla società sportiva, ma anche concerti ed eventi organizzati da US Lecce e il socio privato Vivaticket.

Dall’altra parte le casse del Comune piangono: l’Amministrazione ha già messo in preventivo 0 per il “Via del Mare” e quella prospettata dal Presidente Sticchi Damiani potrebbe essere una delle strade per il Comune non solo per risparmiare, ma anche per non veder abbandonato a sé stesso un patrimonio immobiliare dei leccesi.

“Abbiamo deciso di istituire un tavolo tecnico – ha spiegato al termine dell’incontro il sindaco Carlo Salvemini – per esaminare e risolvere – le diverse questioni riguardo gli obblighi delle parti apertesi dopo la firma della convezione novennale del 2012 e tutt’ora sospese.

“Importante è aver ribadito che per quest’anno l’US Lecce potrà regolarmente svolgere il campionato al Via Del Mare; che nel più breve tempo possibile – e nel rispetto delle procedure previste dalle leggi in materia – si perverrà alla soluzione migliore tra le due disponibili: o avviso esplorativo per la manifestazione di interesse per l’affidamento in concessione dello stadio e successiva procedura negoziata di scelta del contraente (previa acquisizione da parte dell’US Lecce un piano economico finanziario delle manutenzioni programmate e dei ricavi attesi dalla gestione dell’impianto), oppure rinegoziazione del diritto di superficie come quantificato dalla procedura andata deserta“.

Anche la società (che a Palazzo Carafa si è presentata con Sticchi Damiani, il DG Mercadante e l’addetto all’impiantistica Provenzano) si è detta fiduciosa dopo l’incontro. Gli investimenti – importanti – sono già partiti e l’auspicio dei dirigenti giallorossi è quello quantomeno di ammortizzare i costi nel medio periodo.

Verso il record 

Nel frattempo, gli abbonamenti hanno toccato 12.299. Il record assoluto nella storia giallorossa ormai vacilla e tra oggi e domani potrebbe essere superato. Nel dettaglio: Curva Nord 4.866, Curva Sud 904, Tribuna Est 1.981, Distinti 1.525, Distinti S/O YRKC 669_(più 399 omaggio U14)_, Centrale Inf. 829, Centrale Sup. 1.372, Poltronissime 153.



In questo articolo: