Ostuni ”“ Nardò trasferta vietata ai tifosi

Il Prefetto ha deciso di chiudere lo stadio ai competitor salentini dell’ASD Ostuni, per la partita del Campionato d’Eccellenza prevista per domenica prossima. Reazioni dalla città bianca e dalla città di Nardò

La decisione del prefetto di Brindisi è arrivata nella mattinata come un fulmine a ciel sereno: vietata la trasferta ai tifosi del Nardò, per la partita prevista domenica prossima 18 gennaio ad Ostuni.

La reazione della società gialloblù, che compete con la società neretina nel Campionato d’Eccellenza, non si fa attendere. “Siamo dispiaciuti di questa scelta – ha sottolineato il direttore generale della ASD Ostuni, Lillo Santomanco“Non ci sono mai stati scontri tra le due tifoserie e da parte delle società c’è stima reciproca. Ci dispiace apprendere questa notizia soprattutto per le tante famiglie che volevano assistere a questo spettacolo sportivo”.

Intanto, la società della città bianca, guidata da qualche mese dal presidente Salvatore Greco, ha avviato la prevendita per l’incontro di domenica, sospendendo gli abbonamenti e i biglietti di cortesia per l’incontro con il Nardò.

In occasione dello scontro contro i granata, la ASD Ostuni ha indetto la giornata “Forza Ostuni”.

Il divieto di trasferta agli amici di Nardò – ha dichiarato il Presidente dell’Ostuni Salvatore Greco – è una grossa batosta anche per le casse della nostra società”.

Amaro il commento del sindaco di Nardò Marcello Risi, che si legge a chiare lettere sul sito della ACD Nardò “Rispettosamente dissento dalla decisione del Prefetto di Brindisi di vietare la vendita dei biglietti per la partita di calcio Ostuni-Nardò a tutti i nostri concittadini e a tutti i residenti nella Provincia di Lecce – si legge nella nota del primo cittadino salentino – Non si condividono le preoccupazioni che hanno spinto il Prefetto ad adottare un atto assolutamente sproporzionato alle legittime preoccupazioni”.

E ancora “Il calcio vive anche della passione degli spalti, del calore dei tifosi, del sostegno agli atleti. E la bellissima città di Ostuni merita anche domenica la visita delle nostre famiglie e dei nostri sportivi. Anche il sindaco di Ostuni, dott. Gianfranco Coppola, che ho sentito pochi minuti fa, è dispiaciuto per la decisione del Prefetto. Auspico che il provvedimento possa essere rivisto – conclude Risi – e resto a disposizione della società ACD Nardò e della tifoseria, penalizzati da una decisione che non proprio non mi convince”.



In questo articolo: