U.S. Lecce, nominato il nuovo Cda

Dopo il definitivo passaggio di consegne tra la famiglia Semeraro e quella Tesoro, stabilita la nuova dirigenza

Dopo il definitivo passaggio di consegne tra la famiglia Semeraro e quella Tesoro, stabilita la nuova dirigenza

Non è trascorso molto tempo da quel 25 ottobre, giorno in cui, dopo una trattativa lunga e, per certi versi travagliata, la proprietà dell’U.S. Lecce, dopo 18 anni di successi, è passata dalla famiglia Semeraro a quella Tesoro.

Oggi, a poco più di dieci giorni dalla firma sul contratto, il sodalizio di “Via Templari” ha un nuovo consiglio di amministrazione, che guiderà la società per i prossimi tre anni.

Tutto previsto per quel che riguarda la presidenza che è stata affidata al patron Savino. Anche il nome del suo vice si conosceva e oggi è stato formalizzato: si tratta dell’imprenditore assicurativo di origini leccesi Letterio Mufanò. La carica di amministratore delegato è finita in capo al figlio del presidente, Antonio Tesoro, mentre, a fare da consiglieri Savino Vigilante, Luigi Di Roma (i commercialisti della famiglia dell’imprenditore di Spinazzola) e l’industriale leccese Antonio Fiocca amico dei nuovi proprietari.