Capodanno last minute: ecco 6 cose da fare in Salento all’ultimo momento

Se siete arrivati al 31 dicembre senza avere idea di come passerete la fine dell’anno, non temete. Questa è la guida che fa per voi.

Un po’ come succede per altre festività, l’organizzazione per tempo è un’arte per pochi. Il “cosa facciamo la vigilia di capodanno” è una delle domande più spinose che gruppi di amici, coppie e famiglie sono quasi “costretti” ad affrontare ogni anno, in Salento proprio come nel resto d’Italia. E non è raro che, presi dalle mille cose da fare o, magari, per pigrizia o dimenticanza, pianificare la fine dell’anno in compagnia passa in secondo piano, fino all’ultimo momento.

Cenoni al ristorante, tombolate in famiglia o serata in discoteca, chiariamo subito un punto: se siete al 31 dicembre (passate persino le ore 11:00) senza avere programmi già definiti, potrebbe essere tardi per alcune delle cose più gettonate per aspettare l’inizio dell’anno nuovo tra petardi (che per la fine del 2019 sono vietati in molti comuni salentini) e “trenini” a ritmo di musica. Ma non temete, per fortuna, il modo di fare festa e passare del tempo insieme si trova sempre. Ecco come organizzarsi alla vigilia di capodanno in Salento all’ultimo momento.

Il cenone in famiglia

Partiamo con il consiglio più facile di tutti. Antipasti a non finire, una lista di piatti tipici della cucina salentina che non finisce più e tanto vino, tra rossi e bianchi di cantine locali. Passare la vigilia del 2020 in famiglia è sicuramente la soluzione che fa felice tutta la famiglia, soprattutto se siete arrivati all’ultimo momento senza avere dato conferma. Insomma, la famiglia è sempre la famiglia: non si rifiuteranno mai di accogliervi a casa. E volete perdervi lo zio che ha bevuto troppo o il nonno che cerca di imbrogliare a carte?

La festa con gli amici

Se avete la fortuna di avere una casa libera, o anche qualche stanza, non è difficile organizzare una cena all’ultimo momento. La ricetta per la buona riuscita è semplice: ognuno porta qualcosa da mangiare e si condivide tutto. Si sa, l’importante è stare insieme, ma non dimenticate: tutti gli invitati hanno carta bianca sui piatti da preparare, ma qualcuno si deve occupare della lenticchia con il cotechino. Le tradizioni non si rompono, potrebbe portare male.

Giro di chiamate per ristoranti

Se proprio non vi va di stare a casa e di mettervi ai fornelli, potreste tentare la fortuna. I ristoranti, state certi, saranno giù tutti pieni per la cena di San Silvestro ma non è poi così raro che qualcuno disdica la sua prenotazione all’ultimo momento. Se avete voglia, e soprattutto pazienza, un giro di chiamate per i ristoranti del Salento è una strada da tentare: magari un posto per un paio di persone si trova. E che la fortuna sia clemente con voi.

Lecce a ritmo di Salento: il concerto in Piazza Libertini

Sia che abbiate seguito i consigli precedenti, sia che abbiate preferito una cena al volo, c’è ancora qualche ora all’inizio del 2020. Uscite di casa e andata in piazza: saranno tante le piazze del Salento che offriranno musica ed intrattenimento in attesa dell’anno nuovo. Per chi vuole l’immancabile concerto di fine anno, in Piazza Libertini a Lecce si suona già da ieri (ospite Nina Zilli). L’ultimo dell’anno, invece, è tutto in stile salentino, con concerto del Canzoniere Grecanico Salentino a partire dalle ore 22:00. Insieme a loro anche la Salento tribe orchestra, composta da Nidi d’Arac, Carolina Bubbico, Redi Hasa, Rachele Andrioli e Tony Tinelli.

Otranto tutta la notte

Se non vi va di stare a Lecce, anche Otranto è un’opzione più che valida. Il punto più a Est d’Italia sceglie la piazza per chiudere l’anno: in Largo Porta Terra dj e animazione con Barty Colucci di Radio 105 e l’Orchestra mancina. Ma la notte è lunga e passata la mezzanotte con i fuochi d’artificio, si aspetta l’alba al faro di Palascia, con una passeggiata a cura di Avanguardie. Colazione lì alle 7, con “L’altro mare” di Nicola Genco e musiche e danze sufi di Amal Oursana fino alle 13. Insomma, un programma intenso.

Nardò in piazza

Un’altra scelta da segnalare è Nardò, che organizza un dopocena niente male. Il comune salentino, per il 31 dicembre, ha organizzato una serata a tutto intrattenimento. A partire dalle ore 23:00 ci saranno, in Piazza Salandra, tre dj nostrani, Francesco Fortunato, Matteo Filieri e Francesco Chetta. Si continua con il progetto di arte e danza di Flashback e si chiude con lo Zoo party di Radio 105, in compagnia di Marco Dona e Pippo Palmieri.

Insomma, anche all’ultimo momento le opzioni non mancano. Basta solo ingegnarsi.



In questo articolo: