Le 10 spiagge più belle del Salento secondo Leccenews24

Leccenews24 propone un pacchetto di suggestioni marittime con le 10 località più affascinanti per ragioni legate alla natura dei posti e alla loro storia. Il tempo suggerisce ancora la vacanza al mare, un peccato non approfittarne.

Sono tanti, tantissimi i turisti italiani e stranieri che hanno scelto di fare un salto nel Salento, per scoprire quanto ci sia di vero nelle descrizioni lusinghiere di questa terra baciata dal sole e dal vento: acqua cristallina, spiagge da sogno che nulla hanno da invidiare alle mete più rinomate, ma anche cultura, tradizioni, leggende e ‘segreti’ che affascinano gli stranieri, conquistati anche con le prelibatezze culinarie della gastronomia locale.

Lu sule, lu ientu…ma soprattutto lu mare. Ecco una piccola guida sulle località balneari più affascinanti e degne di essere visitate. Non è una classifica, ma un racconto della straordinaria bellezza della costa leccese. Un piccolo consiglio per chi ha deciso di trascorrere le vacanze in Salento e anche per chi ha deciso di tornare.

Torre dell’Orso

La più turistica della marine di Melendugno, bandiera blu da anni e località amata da tutti per la trasparenza del suo mare e la finezza della sua sabbia bianca. 500 metri di spiaggia incastonata da due costoni alti e rocciosi che la incorniciano come in un quadro. Non esiste, in tutto l’arco Adriatico italiano, una baia così bella: una tavolozza di colori da immortalare. Offre le più belle tonalità di celeste, azzurro e blu che si possano trovare in giro.

Santa Maria di Leuca

Più che una spiaggia è una costa merlata, incisa da insenature e grotte, con un mare limpido e dai colori fantastici e soprattutto servita dal più grande porto turistico ella provincia di Lecce. È un luogo dello spirito perché è il punto estremo a sud della Puglia, la fine del tacco d’Italia. È qui che, in antichità, approdò l’apostolo Pietro, al termine del suo viaggio verso l’Italia, dove poi, giunto a Roma, avrebbe evangelizzato il cuore dell’impero realizzando il comando di Cristo e rovesciando il potere degli imperatori.

Gallipoli

È diventata negli ultimi tre anni la regina incontrastata del turismo pugliese e forse anche italiano. La Città Bella con le sue spiagge caraibiche si impone all’attenzione degli amanti del mare, dal borgo vecchio al Lido Pizzo, da punta della Suina all’isola di Sant’Andrea. Da sottolineare la presenza dell’area portuale più grande del Salento.

Pescoluse di Salve

Chiamata anche le Maldive del Salento per i colori inebrianti del suo mare che digrada con dolcezza verso lo Jonio più profondo, con chilometri e chilometri di sabbia a far da palcoscenico per la vacanza. I tramonti qui sono da mozzare il fiato.

San Foca

l’altra perla del mare di Melendugno, cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi 5 anni con le sue spiagge, gli scogli affioranti, e con gli isolotti e i faraglioni che richiamano scenari nord europei, dotata di un attrezzatissimo porto turistico.

Porto Selvaggio

Così chiamato per la natura estrema che lo contraddistingue. Un circuito di baie e insenature e di costoni che dominano l’alto Jonio, inserito in un parco regionale di straordinaria rilevanza naturalistica. Le sorgenti di acqua dolce mantengono l’acqua piacevole e fresca.

Castro

La perla del sud, con i suoi paesaggi mozzafiato, i fondali di un blu profondo e le sue grotte preistoriche di importanza internazionale. La marina è dotata di un porticciolo per la pesca ed è ormai riconosciuta come approdo mitologico dell’eroe virgiliano Enea proveniente da Troia.

Otranto

La città d’oriente, il punto più a est d’Italia, luogo di congiunzione tra i due mari Adriatico e Jonio, la cittadina dei martiri dispone di un litorale ricchissimo e vasto, che copre la baia degli Alimini a nord, fortezza del turismo balneare e quella delle Orte a sud, dove si trova forse il tratto di costa più bello della Puglia intera e cioè la scogliera della Palascia. Meritano una citazione la Baia dei Turchi e Porto Badisco.

Tricase e Marina Serra

Luogo di suggestione e fascino paesaggistico senza pari, tra ville che dominano il canale d’Otranto dall’alto delle colline a strapiombo sul mare e la scogliera bassa e piena di sorprese e punti d’approdo.

Porto Cesareo

Lì dove comincia o finisce il mare del Salento. Un susseguirsi di spiagge sormontate da dune e protette da isolotti antistanti. Con i colori più belli che si possano sognare.



In questo articolo: