Porto Selvaggio spopola su Instagram, 41mila hashtag dedicati al gioiello di Nardò

Porto Selvaggio, con più di 41mila hashtag dedicati su Instagram, conquista il sesto posto della classifica generale delle spiagge e delle località costiere italiane.

Nell’epoca in cui i social fanno tendenza, fanno onore a Nardò i 41.768 hashtag dedicati a Porto Selvaggio su Instagram. Solo a luglio, in 31 giorni. Lo studio dell’importante portale per case vacanza “Holidu” sugli scatti pubblicati nel mese scorso, premia il gioiello della costa neretina diventato una delle mete preferite dai turisti in vacanza del Salento. A metà strada tra Porto Cesareo e Gallipoli, altre ‘regine dell’estate’, Porto Selvaggio si piazza al sesto posto della classifica generale delle spiagge e delle località costiere italiane. Dietro solo a Scala dei Turchi in Sicilia, Costa Rei in Sardegna, Baia del Silenzio in Liguria e altre due località salentine: Punta Prosciutto e Grotta della Poesia.

Insomma, per più di 40mila volte Porto Selvaggio è stato immortalato dai vacanzieri e postato sul social network che ha superato il mezzo milione di utenti. Gli scatti con i profili più suggestivi del luogo, accrescendone la visibilità e l’appeal di una terra da cartolina.

«Anche le vacanze – ha commentato l’assessore al Turismo, Giulia Puglia – hanno ormai una dimensione social e di questo occorre tenere conto. Certo, Porto Selvaggio era un luogo meraviglioso e straordinariamente attraente anche prima del web e dei social network, oggi la sua bellezza viene quotidianamente messa in vetrina e ne siamo orgogliosi. Noi abbiamo l’obbligo di non farci trovare impreparati e di sfruttare al massimo la crescente popolarità di Porto Selvaggio e di tutto il territorio».

Chi sta programmando un viaggio, sempre più di frequente, compra un biglietto dopo essere stato conquistato da un’immagine condivisa sui social. Non si può ancora parlare di turismo da Instagram, ma la strada è quella.

«Quando ci troviamo di fronte a queste graduatorie lusinghiere – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio –  dobbiamo ricordarci di una cosa fondamentale, cioè che Porto Selvaggio, come altri angoli incantevoli della città e del suo territorio, va tutelato e difeso ogni giorno. Come si fa con i gioielli e con qualunque cosa preziosa del nostro patrimonio. È un compito che abbiamo tutti, non solo chi ha responsabilità istituzionali».



In questo articolo: