Torna il Presepe di Sabbia con le sue maestose sculture…Scorrano è pronta a ‘stupirvi’ per Natale

Scorrano vi aspetta per la quinta edizione del presepe di sabbia realizzato da artisti provenienti da tutto il mondo. Pronti a lasciarvi incantare?

Il Natale nel Salento è un’esperienza indimenticabile e autentica come le tradizioni, antiche e non, pronte ad andare in scena nel periodo più bello e magico dell’anno. Il calore dell’accoglienza, la dolcezza dei piatti tipici locali, la bellezza delle luminarie, la genuinità dei riti che consentono di scoprire un lato inedito, ma non meno affascinante di una terra che si veste a festa. Dicembre è ricco di appuntamenti, ma uno da segnare in rosso sul calendario è senza dubbio il presepe di Sabbia di Scorrano che sarà inaugurato il 7 dicembre prossimo.

Per la quinta volta l’associazione «Promuovi Scorrano» ha pensato in grande per stupire nuovamente i salentini e i turisti che scelgono di trascorrere le vacanze d’inverno nel tacco dello Stivale. Non era un’impresa semplice per la città nota in tutto il mondo per le parazioni (Scorrano è ormai universalmente riconosciuta come la capitale mondiale delle luminarie), sempre più imponenti e sfavillanti, creare un evento in grado di diventare in pochi anni uno spettacolo che sarà ancora una volta monumentale e affascinante, un unicum nel suo genere.

Il presepe di sabbia a Scorrano

Le meravigliose sculture in sabbia sono riuscite a richiamare nel Convento degli Agostiniani, uno dei monumenti più antichi di Scorrano, migliaia di persone, tutte incantate dai dettagli, dalle forme, dai ricami, dalla perfezione dei personaggi cesellati con arte. La prima edizione, conclusa con un meritatissimo successo, aveva spinto l’associazione organizzatrice a concedere il bis, riunendo a Scorrano per la seconda volta artisti provenienti da tanti paesi del mondo: Italia, Belgio, Olanda, America, Canada, Russia, India e Lituania. Il progetto realizzato per il terzo Natale è stato ancora più ambizioso sia per le opere che per la speranza di dare una sensazione di “normalità” nel periodo post pandemia. Anche la quarta edizione dedicata alla Guerra in Ucraina è stata un meraviglioso connubio tra arte e pensiero.

Adesso è tutto pronto per il taglio del nastro della V edizione.

“Sand Nativity 2023”

Dopo ore passate a scolpire, non senza difficoltà, i passaggi della natività, riattualizzandoli e ricontestualizzandoli, senza mai tralasciare i richiami alla terra che li ha ospitati in questi mesi, è arrivato il momento dell’inaugurazione del presepe di sabbia immaginato dall’associazione “Promuovi Scorrano” e realizzato da Leonardo Ugolini dall’Italia, Lucas Burgman dalla Lituania, Mac David dal Belgio, Marielle Heessels dall’ Olanda e Nikolay Torkhov dalla Russia.

Gli artisti hanno lavorato in silenzio in queste settimane per preparare l’edizione 2023, un piccolo gioiello di architettura da ammirare e da fare conoscere.

Il presepe dedicato ai migranti e alla speranza

L’edizione 2023 della Sand Nativity è dedicata al tema dell’ immigrazione, al viaggio dei migranti dall’ Africa all’ Europa in cerca di fortuna, lavoro, benessere…in una sola parola futuro. Papa Francesco sale su quella barca che rischia di affondare e affondando trascina in fondo al mare la speranza. È la barca della speranza quella che solca il mare di sabbia e ogni visitatore può aiutarla ad approdare in un porto sicuro, con il suo sguardo, con il suo pensiero, con la sua silenziosa attenzione.

L’appuntamento, come detto, è per il 7 dicembre quando il Chiostro degli Agostiniani aprirà ancora le sue porte per ‘svelare’ le magnifiche opere in sabbia e tutte le novità pensate per quest’anno.

Quando visitare il presepe di sabbia

Sarà possibile visitare il presepe dal 7 dicembre al 7 gennaio:

– dal lunedì al venerdì: dalle ore 16.30 alle 21.00;

– il sabato dalle 16.00 alle 22.00;

– la domenica e i festivi, invece, doppio turno di apertura: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 22.00.

L’intervista all’ artista Leonardo Ugolini



In questo articolo: