Chi cerca trova.alloggio!

Il Sindaco Perrone presenta nel dettaglio l’iniziativa ‘Sportello cerca-alloggio’ promossa dalla città di Lecce, dall’università del Salento e dalle associazioni studentesche.

Si è svolta questa mattina a Palazzo Carafa una conferenza stampa per illustrare nel detteglio i particolari dell'iniziativa "Sportello cerca-alloggio", seconda azione del progetto "Studenti al Centro", promossa dalla Città di Lecce, dall'Università del Salento e dalle associazioni studentesche che hanno presentato il progetto,accettato di buongrado, all'ANCI. Da una indagine svolta su un campione di 800 studenti risulta che la maggior parte degli universitari fuori sede paga affitti troppo alti (200-250 euro a posto letto e 300-350 euro per abitazioni ubicate nei pressi dell'università) per case fatiscenti e senza un contrato registrato regolarmente.

Purtroppo l'evasione fiscale è sempre più all'ordine del giorno e i contratti in nero aumentano a dismisura. I posti letto messi a disposizione dalla Regione Puglia per gli studenti fuori sede sono 320, mentre la richiesta è più del doppio e chi possiede abitazioni private ne approfitta per speculare, offrendo il minimo ad un prezzo troppo caro. Il Sindaco Paolo Perrone sottolinea l'importanza di un intervento immediato nel mercato delle locazioni per studenti  al fine di  arginare questo fenomeno ormai troppo diffuso.

Dalla prossima settimana, presso le Officine Cantelmo, sarà a disposizione degli studenti uno sportello cerca-alloggio dove troveranno  ad accoglierli due legali pronti ad offrire una consulenza gratuita sia a studenti che a locatori. Sarà possibile avere indicazioni su come redigere un regolare contratto di affitto  e di come  poter usufruire delle agevolazioni fiscali annesse ad una corretta registrazione contrattuale. Inoltre, gli immobili dotati di tutte le caratteristiche necessarie affinché possano essere utilizzati per fini di locazione abitativa studentesca, verrano registrati in un database e garantiti da un "marchio di idoneità.