Raccolta differenziata, nella rete dei controlli tre istituti scolastici ‘inadempienti’

Proseguono i controlli a tappeto della polizia municipale allo scopo di verificare che le attività di raccolta differenziata vengano messe in atto da cittadini e istituto scolastici. Elevati verbali a tre istituti risultati inadempienti, con rifiuti abbandonati sulla strada.

È partita il 4 maggio scorso con un tam tam mediatico non indifferente, ma ad oggi non tutto appare nella norma. Parliamo della raccolta differenziata, ovvero il nuovo modo di gettare i rifiuti nell’ottica del riciclo e del rispetto dell’ambiente. Così come stabilito dalla ditta Monteco, di accordo con gli uffici comunali, le attività sono partite dal centro della città e dal rione San Pio, per estendersi via via ad altre aree cittadine.
 
Di pari passo alle attività della ditta incaricata alla raccolta, proseguono, su tutto il territorio comunale, i controlli della Polizia Locale e degli Ispettori Ambientali per il rispetto delle ordinanze relative alle modalità di conferimento dei rifiuti.
 
Così come è avvenuto nel corso del periodo estivo nei confronti di molti esercenti del centro cittadino, nei giorni scorsi gli accertamenti hanno interessato gli istituti scolastici. Tutte le utenze, infatti, domestiche e non, sono tenute a ritirare gli appositi bidoni carrelati colorati e ad attenersi alle istruzioni comunicate dalla ditta affidataria del servizio, per un corretto svolgimento della raccolta porta a porta.
 
Nel mirino tre istituti scolastici che si sono dimostrati inadempienti per aver omesso di richiedere gli appositi contenitori e, comunque, per aver continuato a produrre bustoni di rifiuti misti, quindi indifferenziati, abbandonandoli sul suolo pubblico, un comportamento che in tantissimi casi ha comportato disagi e proteste.
 
Nei confronti degli istituti scolastici controllati, la Polizia Ambientale ha comminato una sanzione di 400 euro ai sensi dell’artt. 7 e 80 lett. u)del Regolamento Gestione Rifiuti per “abbandono di rifiuti”.
 
In occasione del sopralluogo presso la succursale dell’Istituto Agrario ed Alberghiero L.G.M. Columella in Via Vecchia Copertino, poi, gli agenti, su segnalazione del dirigente scolastico, hanno fatto tempestivamente intervenire una task force di uomini e mezzi della ditta Monteco, per far ripulire una strada sterrata, proprio a ridosso dell’ingresso dell’istituto, ricoperta di rifiuti vari tra cui decine di preservativi.



In questo articolo: